Crea sito

Pastiera pasquale senza glutine buonissima

La pastiera è un dolce caratteristico del periodo pasquale. Molte persone che sono o celiache o intolleranti al glutine purtroppo non trovano in commercio un dolce con una preparazione indicata per loro ed allora ce la prepariamo noi a casa con un risultato eccellente.

Gli aromi ed i profumi sono gli stessi della pastiera classica ma con la differenza che possiamo gustarla in tutta tranquillità individuando gli ingredienti adatti.

Solo la preparazione è leggermente più lunga perchè se nella pastiera classica usiamo il grano per pastiera in barattoli, in questa senza glutine dobbiamo cuocere noi il nostro grano saraceno.

Teglia usata di 22 cm

  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: 40/45 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6/8 porzioni
  • Costo: Medio

Ingredienti

Pasta frolla senza glutine

  • 150 g Farina di riso finissima
  • 50 g Farina di mais fine
  • 50 g Fecola di patate
  • 100 g Burro
  • 100 g Zucchero
  • 2 uova medie
  • 6 g Xantano
  • q.b. Sale
  • q.b. Zeste di limone ed arancia

Grano Saraceno

  • 100 g Grano Saraceno
  • 500 ml Acqua
  • pizzichi Sale
  • 50 g Burro
  • 100 ml Latte di riso
  • 1 Scorza di limone

Crema per pastiera

  • Grano saraceno cotto
  • 250 g Ricotta di pecora (o vaccina)
  • 200 g Zucchero
  • 3 uova medie
  • pizzichi Cannella in polvere
  • 2 cucchiaini Pasta d'arancia
  • 1 bacca vainiglia
  • 100 g Scorze di Arancia e cedro candite
  • Acqua di millefiori o neroly
  • 100 ml Latte di riso

Preparazione

Pasta frolla

  1. Impastare tutti gli ingredienti, farne un panetto che avvolgeremo in pellicola alimentare e poniamolo in frigo per una mezz’ora-

Grano saraceno

  1. Lavare bene il grano saraceno poi porlo in una pentola con l’acqua e far cuocere per 20 minuti. A fine cottura aggiungere il sale. Scolare e far raffreddare.

    In una pentola mettere il grano saraceno cotto, il latte di riso, il burro e le bucce di limone e far cuocere per 10 minuti mescolando per non farlo attaccare alla pentola.

    Mettere a raffreddare.

  2. In una ciotola lavorare la ricotta con lo zucchero fino ad avere una crema molto fine. Aggiungere le uova 1 per volta. Amalgamare il grano saraceno alla ricotta a cui aggiungeremo il pizzico di cannella, i semi della bacca di vainiglia, il cedro e la scorza di arancia candite tagliati a cubetti. L’acqua di millefiori che darà il tipico profumo d’arancia della pastiera. Nel caso si possedesse il Neroly si possono sostituire 2 gocce di questo estratto profumatissimo di arancia all’acqua di millefiori. I pasticcieri usano questo estratto, costoso, ma che regala un profumo buonissimo ed intenso di arancia e non utilizzano l’acqua di millefiori.

  3. Riprendere la pasta frolla dal frigo e rilavorarla un pò per renderla elastica, stenderla sottile e rivestire lo stampo classico per pastiera in alluminio pareggiando bene il bordo superiore.. Riempire il contenitore di pasta frolla con la crema di ricotta preparata. Stendere il resto della pasta frolla e ricavarne delle strisce di circa 2 cm di larghezza e porle ad intreccio sulla superficie della pastiera.

    Cuocere in forno statico a 170° per 40/45 minuti o secondo il proprio forno. La pastiera è cotta quando prende sulla superficie un bellissimo colore ambrato.

    Far raffreddare e cospargere la superficie con zucchero a velo vainigliatosenza glutine.

Note

Ricetta di @Cristina Basso

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.