Crea sito

Pasticciotto leccese

pasticciotto leccese
pasticciotto leccese
pasticciotto leccese
pasticciotto leccese

Pasticciotto leccese

Il pasticciotto leccese è uno dei dolci caratteristici della Puglia. In effetti si dice  nasca a Galatina e successivamente fatto conoscere in tutto il resto della regione. E’ buonissimo con il suo ripieno di crema e volendo si possono trovare le alternative aggiungendo delle amarene, cioccolato, pistacchio ecc..

Il suo guscio è morbido e quando si morde un pasticciotto leccese sentiremo un sapore unico dato dalla frolla mordida e dalla crema pasticcera che si fonde in un tutt’uno. La caratteristica di questa frolla è data dalla presenza della sugna tra gli ingredienti. Non è pasticciotto se non si utilizza la sugna.

Io ho avuto modo di provarlo per la prima volta questa estate in Puglia, a Torrevado, dove c’è una famosa pasticceria, Martinucci, che produce questi pasticciotti buonissimi.

Ho voluto riprodurlo tornando a casa e dopo ripetute prove sono riuscita nel mio intento e voilà, vi presento i pasticciotti leccesi prodotti da me.

Ingredienti:

PASTA FROLLA:

500 g farina 00

250 g sugna

250 g zucchero semolato

pizzico di ammoniaca

4 tuorli d’uovo

sale (un pizzico)

goccio di acqua in cui si scioglie il sale

limone o arancia grattugiata ( io limone)

Lavorare la sugna con lo zuccherolo rendondo a crema, aggiungere le uova e continuare a lavorare. Successivamente inserire la farina con il pizzico di ammoniaca e la buccia di limone grattugiata. Sciogliere il sale in pochissima acqua (1 cm in un bicchierino) e versarlo sull’impasto continuando a lavorare. Far impastare il tutto, togliere dall’impastatrice dando la forma di un panetto, avvolgerla in pellicola alimentare e raffreddare in frigo per minimo 1 ora.

CREMA da Forno di Iginio Massari

500 g di latte
Scorza di limone
100 g di uova intere
33 g di amido di riso
33 g di Maizena
200 g di zucchero
7 g di vaniglia liquida

Mescolare le uova con lo zucchero e lavorare, aggiungere i due amidi alle uova e continuare a montare il tutto.. Intanto mettere a riscaldare il latte senza farlo bollire. Quando è caldo aggiungerne poco pian piano alla crema, mescolare e poi versare le uova nel resto del latte facendolo addensare ma sempre senza far bollire. Quando è pronta versarla in un contenitore basso, spolverizzare  la superficie di zucchero semolato e coprire con pellicola a contatto e farla raffreddare (io in abbattitore).

 

10 Risposte a “Pasticciotto leccese”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.