Da prima di Natale volevo provare la ricetta del pan brioche fatta a scuola a mo’ di treccia. A casa avevo ancora la frutta essiccata che mi è avanzata dalla gubana, ho aggiunto un po’ di cioccolata e ho formato in modo che sembrassero rose. La cosa più bella di questa ricetta è che con lo stesso pan brioche potete farci colazione o cena, infatti è un impasto neutro che in base al ripieno potrà essere servito come dolce o come uno spettacolare antipasto da buffet.

IMG_4989

 

Ingredienti:

PER IL PAN BRIOCHE

  • 250 g di Manitoba
  • 300 g di farina
  • 150 g di pasta madre solida rinfrescata (o 20 g di lievito di birra fresco)
  • 300 ml di latte (250 ml se usate lievito di birra)
  • 50 ml di olio di oliva
  • 1 uovo
  • 10 g di zucchero
  • 10 g di sale

PER IL RIPIENO

  • 50 g di burro fuso
  • 150 g di frutta essiccata tra prugne e fichi morbidi
  • 150 g di gocce di cioccolato
  • cannella

PER RIFINIRE

  • zucchero a velo

Preparazione:

Cominciate impastando il pan brioche: sciogliete il lievito nel latte tiepido e aggiungete lo zucchero, aggiungete nella planetaria questo composto e la farina, cominciate ad impastare ad aggiungete l’uovo e l’olio, per ultimo il sale. Impastate fino ad ottenere un composto liscio ed elastico. Lasciate lievitare in una ciotola coperta con pellicola e un telo nel forno spento con la luce accesa fino a raddoppio, circa 4-5 ore (un paio se usate lievito di birra).

Nel frattempo tagliate a dadini la frutta essiccata. Quando l’impasto è ben lievitato, stendetelo in un rettangolo spesso circa 1/2 cm, spalmate il burro fuso sulla superficie, spolverizzate di cannella, poi aggiungete i dadini di frutta e le gocce di cioccolato fondente. Arrotolate il rettangolo nel verso della lunghezza fino a formare un filone.

Tagliate dei cilindretti spessi circa 5-6 cm e adagiateli in una teglia da 28 cm di diametro distanziandoli un po’. Coprite con della pellicola per non far seccare la superficie e fate lievitare in forno spento con la luce accesa per altre 2 ore circa (1 dovrebbe bastare se lavorate con lievito di birra). Una volta che la torta di rose è raddoppiata di volume, infornate a forno caldo a 180°C per 45 minuti. Negli ultimi minuti controllate il colore della superficie, se si scurisce troppo coprite con carta stagnola e finite la cottura.

Una volta cotta e raffreddata spolverizzate la torta di rose con zucchero a velo.

IMG_4995 IMG_4997

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.