Lo strudel di pasta sfoglia alle mele ha una storia molto semplice: con l’arrivo dell’autunno e delle temperature più rigide la voglia di dolci caldi alle mele arriva a bussare alla porta.
Sul blog ho già la versione dello strudel con la pasta strudel appunto, quella originale ma, non me ne vogliano i trentini, io adoro la pasta sfoglia e la sua consistenza, quindi ho provato a farla in casa.
Ci vuole un po’ di tempo ma una volta che ci metti le mani, fare la pasta sfoglia non è così difficile come pensavo.
Seguendo la ricetta passo a passo vedrete che è piuttosto semplice, seguite le foto e otterrete una bella pasta sfoglia croccante.
Io volendo evitare latticini ho usato una margarina a base di olio di riso, ho notato che sviluppa di meno in cottura, quindi a chi non ha problemi consiglio di usare il burro, seguendo le stesse dosi.

strudel di pasta sfoglia
  • CucinaItaliana

Ingredienti per uno strudel di pasta sfoglia

Per il pastello

  • 175 gfarina
  • 100 mlacqua
  • 5 gsale

Per il panetto

  • 250 gburro (o margarina vegetale)
  • 150 gfarina

Per il ripieno di mele

  • 50 guvetta
  • q.b.rum (o altro liquore, facoltativo)
  • 300 gmele
  • q.b.scorza di limone
  • q.b.cannella in polvere
  • 30 gnoci
  • 4 cucchiaimarmellata
  • q.b.zucchero di canna

Preparazione

  1. Strudel di sfoglia

    La prima cosa da fare per preparare lo strudel di pasta sfoglia sono il pastello e il panetto di burro.

    Cominciamo dal pastello: sciogliete il sale nell’acqua poi impastate farina e acqua salata fino a formare un impasto omogeneo, non ci sarà bisogno di impastare troppo, vogliamo evitare infatti che il pastello abbia troppo nervo, che sviluppi quindi troppo glutine.

    Una volta formata la palla, avvolgetela nella pellicola e fate riposare a temperatura ambiente.

    Impastate il panetto di burro: tagliate a cubetti il burro o la margarina che dovranno essere ben malleabili, non troppo freddi per non far formare grumi né troppo caldi da risultare quasi sciolti, il mio consiglio è di lasciarli a temperatura ambiente per mezz’oretta circa prima di impastarli.

    Amalgamate burro e farina fino a formare un panetto omogeneo, senza grumi, non lavorate troppo il composto per evitare di scaldarlo.

    Con l’aiuto di un po’ di farina e una spatola, formate un quadrato con il panetto, avvolgete in pellicola e lasciatelo riposare per 5 minuti a temperatura ambiente o 10 minuti in frigo se il panetto si è scaldato troppo.

    Dopo il riposo, stendete il panetto di burro in un quadrato di 20 cm di lato e spostatelo leggermente infarinato a lato della spianatoia.

    Stendete quindi il pastello in un quadrato di 28 cm di lato, poi appoggiateci sopra il panetto, inclinato di 45 gradi rispetto al pastello, e chiudete i lembi del pastello sul panetto, evitando di sovrapporre troppo la pasta per incassare alla perfezione il burro.

  2. strudel di pasta sfoglia

    Stendete la pasta sfoglia solo in un verso con il mattarello in modo da ottenere un rettangolo, poi procedete con la prima piega a 3.

    Disponete il rettangolo in modo che il lato lungo sia verso di voi, portate un lembo della sfoglia verso il centro, superandolo leggermente, poi piegate l’altro lembo sul primo. In questo modo avete ottenuto la vostra prima piega.

    Per ricordarvi a che punto siete delle pieghe, potete fare una fossetta con un dito sulla pasta sfoglia.

    Avvolgete il rettangolo nella pellicola e fate riposare in frigorifero per 30 minuti (non abbassate mai questo tempo per avere una sfogliatura perfetta, abbiate pazienza e non affrettate i tempi!)

  3. strudel di pasta sfoglia

    Tirate fuori la pasta sfoglia dal frigo, disponete il rettangolo in modo che la piega sia verso sinistra e stendete solo in lunghezza, quindi in alto e in basso, con il mattarello per ottenere un rettangolo lungo, spesso circa mezzo cm.

    Ruotate la pasta sfoglia di 90 gradi in modo da avere il lato senza pieghe verso di voi, portate un lembo di pasta verso il centro, a circa un terzo della lunghezza. Poi portate l’altro lembo a toccare il primo senza sovrapporli. Piegate la pasta sfoglia a metà, sempre nel senso della lunghezza. Questa piega è detta a 4 o portafoglio.

    Fate due fossette con le dita sulla pasta sfoglia per ricordarvi che avete appena fatto la secondo piega.

    Avvolgete il rettangolo in pellicola e riponetelo nel frigorifero per 30 minuti.

  4. Tirate fuori la pasta sfoglia dal frigo, come prima, disponete il rettangolo in modo che la piega sia verso sinistra, stendete solo dal basso verso l’alto e viceversa e mai lateralmente.

    Quando avete un rettangolo lungo, spesso circa mezzo cm ruotatelo di 90 gradi con la parte senza pieghe verso di voi e fate la seconda piega a 3.

    Segnate con le dita 3 fossette e riponete in frigorifero per 30 minuti avvolta nella pellicola.

  5. Procedete con l’ultima piega: disponete il rettangolo con le pieghe verso sinistra, stendete nel senso della altezza fino ad avere un lungo rettangolo spesso circa mezzo cm.

    Ruotate la pasta sfoglia di 90 gradi con la parte senza pieghe verso di voi e fate l’ultima piega a 4 come in foto.

    A questo punto potete anche saltare il passaggio delle fossette, le pieghe sono finite!

    Riponete in frigorifero per almeno 1 ora prima di utilizzare la pasta sfoglia.

  6. strudel di pasta sfoglia

    Preparate adesso il ripieno dello strudel: pesate le uvette e mettetele in ammollo nel liquore o nell’acqua tiepida se volete evitare l’alcool, tagliate le mele a cubetti e mescolatele in una ciotola con scorza di limone, cannella e noci.

    Solo per ultime aggiungete le uvette in modo che abbiano il tempo di ammorbidirsi.

    A questo punto stendete la pasta sfoglia in un grosso rettangolo spesso circa mezzo cm, spalmate su un terzo della superficie la marmellata, poi versateci sopra il ripieno di mele.

    Arrotolate la pasta sfoglia e sigillate i bordi con un po’ di acqua e una forchetta.

  7. Spennellate la superficie dello strudel con un po’ di acqua e spolverizzatelo con zucchero di canna, poi incidete la superficie con un coltello molto affilato in modo che si intraveda il ripieno di mele.

    Cuocete lo strudel di pasta sfoglia a 180°C per circa 40-45 minuti, controllate sempre anche la cottura della parte inferiore.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.