La pizza al piatto è stata la mia ricetta da testare in questa quarantena. Avendo decisamente molto tempo a disposizione ho preparato la pizza al piatto quasi tutte le settimane. Con la stessa ricetta ho sfornato anche ottime spianate, bianche o coi pomodorini, il risultato è sempre ottimo, morbido e pieno di bolle!

pizza al piatto
  • DifficoltàMedia
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo7 Ore
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 9 pizze al piatto

  • 120 gLievito madre
  • 1200 gFarina (Io uso solitamente farina 1, integrale e semola in proporzioni variabili)
  • 900 mlAcqua
  • 36 gOlio di oliva
  • 20 gZucchero
  • 17 gSale

Preparazione

  1. pizza al piatto

    Preparate l’impasto della pizza al piatto: mescolate il lievito madre a pezzetti, l’acqua, lo zucchero e metà della farina. Sciogliete bene il lievito nell’acqua e mescolate per non far formare i grumi. Coprite la pastella e fatela riposare per 30 minuti.

    Aggiungete l’olio, il resto della farina e il sale e mescolate con un cucchiaio di legno, fate una prima serie di pieghe in ciotola, poi coprite e fate riposare per 15 minuti.

    Fate una serie di pieghe in ciotola e lasciate riposare per altri 30 minuti.

    A questo punto fate un’altra serie di pieghe in ciotola. A questo punto potete organizzarvi in due modi: potete mettere l’impasto in frigo fino al giorno dopo o al caldo continuando le serie di pieghe in ciotola ogni 2 ore. Se mettete l’impasto in frigo, il giorno dopo lasciatelo acclimatare prima di procedere alle pieghe, sempre distanziate di 2 ore.

    Trovate qualche spiegazione e il video di come fare le pieghe in ciotola sul mio account Instagram, tra le storie in evidenza.

    Continuate quindi a fare pieghe durante la fase di lievitazione fino al raddoppio dell’impasto, il mio di solito impiega circa 6 ore.

    A questo punto formate delle palline da 250 grammi e ponetele in un contenitore leggermente unto e chiudetelo per non far seccare le palline. Fate lievitare ancora per circa 1 ora.

    A questo punto infarinate abbondantemente la spianatoia con della semola (è la più indicata per non far attaccare l’impasto) e stendete le palline per formare la pizza tonda. Posizionate l’impasto su una pala (io uso il fondo di una teglia per crostate coperta con della carta forno) e farcite la vostra pizza al piatto poi procedete con la cottura.

    Per cuocere la pizza al piatto potete usare un fornetto apposito o fare una doppia cottura: cuocete prima su una padella ben calda (sarebbe perfetto un testo da piada) e poi finite la cottura col grill del forno per far dorare il condimento.

  2. Potete farcire le vostre pizze al piatto come più vi piace, vi lascio l’elenco di quelle che ho provato io in questa quarantena:

    .Pomodoro, mozzarella, olive piccanti e acciughe

    .Burrata, broccoli e culatello

    .Mozzarella e zucchine

    .Pesto, mazzancolle e pomodorini

    .Pomodoro, mozzarella, tonno e cipolla stufata

    .Pomodoro, mozzarella, salsiccia e pomodorini

    .Pomodoro, mozzarella, melanzane grigliate

    .Pomodoro, mozzarella, zucchine e mazzancolle

    .Pomodoro, mozzarella, carciofini e prosciutto cotto

    .Burrata, prosciutto cotto e pistacchi

/ 5
Grazie per aver votato!

4 Comments on Pizza al piatto con lievito madre

  1. Non sempre la pizza mi viene bene e quindi seguirò la tua ricetta, le immagini promettono molto bene. Bravissima! Grazie per la ricetta.

    • Si esatto! Non so dirti precisamente i tempi, purtroppo su quelli devi provare. Se vedi che lievita in fretta rispetto ai tempi della ricetta puoi ridurre i tempi tra una piega e l’altra ma non scendere mai sotto l’ora di pausa tra una e l’altra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.