Panini al latte senza latte.. “cosa vuol dire?” direte voi. Semplicemente panini morbidissimi con latte vegetale invece che con latte vaccino. Perfetti per fare dei panini farciti da portare ad un pic-nic, con crema al cioccolato o marmellata alla mattina.. insomma, buonissimi per tutte le occasioni e che possono mangiarli tutti, intolleranti al latte o vegani!

panini al latte senza latte
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura11 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 12 panini

  • 1 kgfarina (Potete sostituire fino a 300 grammi di farina bianca con pari quantità di farina integrale)
  • 200 gpasta madre
  • 610 mllatte vegetale
  • 20 gsale
  • 80 mlolio extravergine d’oliva
  • 40 gsciroppo di agave (Se non siete vegani potete sostituire con il miele)

Preparazione

  1. Cominciate ad impastare la farina con la pasta madre spezzettata, il latte e lo sciroppo o miele. Usando un’impastatrice sarà più facile e veloce in quanto l’impasto risulterà molto morbido. Quando comincerà a staccarsi dal fondo e dalle pareti della planetaria aggiungete il sale, aspettate che si assorba e per ultimo aggiungete l’olio a filo, poco alla volta aspettando che l’impasto lo assorba per bene.

    Una volta che avete finito di impastare, lasciate riposare coperto con un canovaccio per 10-15 minuti in modo che si asciughi leggermente, poi trasferite l’impasto in una ciotola coperta con pellicola e fate lievitare fino a raddoppio di volume.

    A questo punto potete anche fare una sosta in frigo se vi viene più comodo come organizzazione. In questo caso aspettate che l’impasto cresca un po’, segno che la lievitazione è partita, poi spostate in frigorifero tutta la notte.

    Ad impasto lievitato e a temperatura ambiente, dividete in 12 palline da 160 grammi, leggermente allungate per formare dei piccoli filoncini e disponete i panini ben distanziati su teglie foderate di carta forno.

    Fate lievitare coperti con pellicola a contatto in modo che non si secchino in superficie, in forno spento con luce accesa e un pentolino di acqua bollente in modo che si formi vapore e si formi un ambiente più favorevole alla lievitazione.

    Raggiunto il raddoppio di volume dei panini (i miei hanno impiegato circa 3 ore) spennellateli con latte vegetale e infornate a 230 gradi per circa 10-11 minuti. Il mio forno cuoce più dietro che davanti, quindi ho girato la teglia a metà cottura

    Una volta sfornati i vostri panini al latte senza latte, fateli raffreddare coperti da un canovaccio, in modo che l’umidità li aiuti a rimanere morbidissimi e senza crosta anche da freddi.

Conservazione dei panini al latte senza latte

Potete conservare i panini al latte in un sacchetto di plastica per circa 5-6 giorni, si manterranno ben morbidi anche dopo giorni. Potete in alternativa congelarli e utilizzarli per ogni vostra gita fuori porta o quando avrete voglia di una colazione golosa.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.