Finalmente ho un po’ di tempo per aggiornare il mio amato blog! E lo faccio con una ricetta tutta pasquale: la pagnotta! In famiglia la facciamo da qualche anno, ma sempre con lievito di birra, quest’anno ho provato con il mio Vito, devo aggiustare un po’ i tempi di lievitazione ma è venuta buona come sempre. La cosa fantastica di questa pagnotta è che è buonissima con la marmellata o la nutella, ma è divina con una fetta di salame è un pezzo di pecorino, se poi la accompagnate con uno spritz.. che ve lo dico a fare!!

pagnotta pasquale

Ingredienti (per 2 pagnotte da 26 cm circa di diametro):

  • 1 kg di farina (400 g di farina W350 + 600 g di farina 1)
  • 6 uova
  • 1 bicchiere di latte (se usate pasta madre mettetene 2)
  • 1 bicchiere di acqua (se usate pasta madre)
  • 300 g di lievito madre (o 100 g di lievito di birra)
  • 220 g di zucchero
  • 250 g di uvetta
  • 100 g di strutto
  • anicini

Preparazione:

Se usate lievito di birra iniziate impastando un lievitino: intiepidite il latte e scioglietevi il lievito, in una ciotolina sbattete un uovo con un cucchiaino di zucchero e aggiungetevi il latte con il lievito, aggiungete poca farina per formare un panetto e lasciate lievitare per mezz’ora. Una volta lievitato impastate con tutti gli altri ingredienti esclusi le uvette e gli anicini.

Se usate il lievito madre non ci sarà bisogno di fare il preimpasto, sciogliete il lievito nel latte, mescolate con una forchetta aggiungendo le uova e lo zucchero, aggiungete la farina e cominciate ad impastare. Aggiungete l’acqua se vedete che l’impasto è troppo duro e quando si sarà formata una palla aggiungete lo strutto morbido un tocchetto alla volta e continuate ad impastare finché sarà ben assorbito. Mettete a lievitare in una ciotola coperta con pellicola e un panno in forno spento con la luce accesa e un pentolino di acqua calda per 4-5 ore (1 ora con lievito di birra) o fino a raddoppio.

Reimpastate e aggiungete l’uvetta ammollata e scolata e gli anicini, poi mettere in due stampi da 26 cm circa di diametro e fate lievitare ancora 4 ore circa o 1 ora con lievito di birra. Al posto di due tortiere, potrete usare degli stampi da panettone da kilo, in questo modo dopo la cottura potrete ribaltare le pagnotte in modo che non si sgonfino. Infilzatele con gli appositi aghi o con dei ferri da calza e lasciateli capovolti fino a completo raffreddamento.

Prima di cuocere spennellate molto delicatamente la superficie con un tuorlo. Infornate a 170-180°C per circa 45-50 minuti. Se la superficie si scurisce troppo, coprite con un foglio di alluminio e completate la cottura. Se avete un termometro da cucina, misurate la temperatura interna, sarà cotta quando raggiungerà i 92-94°C al cuore.

4 Comments on Pagnotta pasquale

    • Anche a me sembravano un’esagerazione, ma ti assicuro che viene molto buona, mia mamma l’ha sempre fatta con quella dose. Anche io ero scettica la prima volta che ho letto la ricetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.