Fiocchetti in Romagna, bugie in Piemonte e Liguria, chiacchiere in gran parte del meridione, cenci in Toscana, chiamateli come volete ma rimangono il dolce carnevalesco che riunisce l’Italia intera.

Un impasto di farina, uova, burro e vino tirato sottilissimo al mattarello e poi fritto, un dolce che non ha niente di speciale, se non il suo gusto unico e caratteristico che si completa alla perfezione con una bella spolverata di zucchero a velo.

fiocchetti

Ingredienti:

  • 500 g di farina
  • 40 g di zucchero
  • 75 g di burro
  • 2 tuorli
  • un pizzico di sale
  • 1 bicchiere di vino bianco dolce
  • vaniglia, scorza di limone grattugiata o scorza d’arancia grattugiata a piacere
  • 1 litro di olio di arachidi per friggere

Preparazione:

Nella planetaria o sulla spianatoia impastate la farina con il burro, i tuorli, il sale, gli aromi e infine il vino bianco dolce. La quantità di quest’ultimo può dipendere anche dalla farina, se vedete che il vostro impasto è granuloso e fa fatica a fare la palla aggiungetene ancora, senza però esagerare. L’impasto dei fiocchetti infatti dovrà essere piuttosto duro.

Lasciate riposare l’impasto una mezz’oretta per far rilassare il glutine in modo che l’impasto si riesca a stendere meglio. Se vi fa comodo, potete preparare l’impasto il giorno prima e lasciarlo a riposare in frigo.

Stendete l’impasto piuttosto sottile, tagliatelo a rettangoli e praticate dei tagli al centro, poi fate passare un lembo dall’altra parte in modo da formare, appunto, dei fiocchi.

Scaldate l’olio a 175-180°C, quando è pronto immergete pochi fiocchetti alla volta friggendoli senza farli scurire.

Scolateli bene su carta assorbente e una volta raffreddati spolverizzateli con abbondante zucchero a velo.

fiocchetti

Se state cercando altre ricette di carnevale provate i bomboloni alla cannella o le ciambelle soffici al forno.

4 Comments on Fiocchetti di carnevale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.