Non una torta salata né un comune pane, l’angelica salata è una treccia di pan brioche salato ripieno di olive, scamorza e cubetti di salame. Ha un sapore unico e una morbidezza inconfondibile. Perfetta per una cena con gli amici, un picnic o un pranzo in spiaggia!

IMG_4206

 

Ingredienti:

PER L’IMPASTO

  • 100g di lievito madre rinfrescato
  • 120g di burro morbido
  • 5g di sale fino
  • 75g di parmigiano reggiano
  • 400g di farina manitoba
  • 3 tuorli
  • 150g di acqua gassata

PER IL RIPIENO

  • 200g di salame
  • 200g di scamorza
  • 200g di olive verdi
  • olio di oliva

Preparazione:

Nella planetaria (o in una grossa ciotola) sbattete i tuorli con l’acqua gassata, il parmigiano grattugiato e il sale. Aggiungete la farina setacciata e il lievito a pezzetti e cominciate ad amalgamare con il gancio finché il tutto non è ben omogeneo. A questo punto aggiungete il burro morbido a tocchetti, un po’ alla volta, lasciando all’impasto il tempo di assorbirlo per bene. Continuate ad impastare finché le pareti della planetaria saranno pulite e l’impasto ben amalgamato e omogeneo.

Mettete l’impasto in una ciotola coperta con pellicola e una tovaglia e lasciate lievitare in forno spento con la luce accesa per circa 4 ore o finché il volume sarà raddoppiato.

Intanto tagliate a cubetti la scamorza e il salame e a metà le olive verdi. Una volta lievitato, stendete l’impasto ad uno spessore di mezzo centimetro, cercando di ottenere una sfoglia rettangolare. Spennellate l’impasto di olio di oliva e distribuite il salame, la scamorza e le olive lasciando un po’ di bordo. Arrotolate la sfoglia dal lato più lungo cercando di stringere il rotolo il più possibile in modo da non fare uscire il ripieno. Tagliate il rotolo a metà nel senso della lunghezza, separate le due parti e intrecciatele lasciando la parte tagliata verso l’alto in modo che si intravedano le sezioni. Chiudete la treccia a mo’ di ciambella sovrapponendo le estremità e ponetela sulla teglia foderata con la carta forno. Dopo aver fatto questa operazione parte del ripieno sarà uscito, quindi riprendetelo dalla spianatoia e cospargetelo di nuovo sull’angelica. Fate lievitare in forno spento con la luce accesa per almeno un’altra ora, o comunque finchè l’impasto sarà raddoppiato di volume.

Trascorso il tempo di lievitazione infornate la torta a 180°C per 35-40 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire prima di servirla.

IMG_4207 IMG_4204

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.