Plumcake al mandarino

Il Plumcake al mandarino che vi propongo oggi è la classica ricetta del dolce per la colazione, soffice e profumato con il succo di mandarino perfetto per sfruttare al meglio un frutto tipico della stagione invernale. Il mandarino ha un sapore dolce e delicato che piace a tutti, anche ai bambini e in più è ricco di vitamine, un motivo in più per sfruttarlo nelle nostre ricette dolci.

Per preparare questo Plumcake al mandarino ho seguito la ricetta classica, ma con una piccola variazione, al posto del latte ho aggiunto il succo di 4 mandarini, per donare sapore e profumo a questo dolce perfetto per colazioni e merende di grandi e bambini.

Di seguito vi racconto come l’ho preparato…

plumcake al mandarino
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 1 Plumcake
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 200 g Farina 00
  • 200 g Zucchero
  • 200 g Burro
  • 70 g Amido di mais (maizena)
  • 200 ml spremuta di mandarino (4 mandarini)
  • 2 Uova
  • 1 bustina Lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

    • Lavorare in una ciotola o nella planetaria il burro a temperatura ambiente, lo zucchero e il pizzico di sale. Dopo aver amalgamato bene gli ingredienti aggiungere un uovo alla volta.
    • Aggiungere il succo dei mandarini e mescolare. Setacciare la farina, il lievito e l’amido di mais o maizena.
    • Aggiungere un poco alla volta le farine e amalgamare per ottenere un composto liscio e omogeneo. Rivestire con carta forno uno stampo da plumcake, versare il composto e cuocere in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti. Dopo 30 minuti controllare la cottura interna del plumcake con uno stuzzicadenti che dovrà risultare ben asciutto.

Note

Il Plumcake al mandarino si mantiene in un contenitore anche per 4 giorni, ma sono sicura che finirà molto prima! Per altri dolce idee cliccate qui >>> Ricette dolci di Gnam si mangia

Se vi è piaciuta la ricetta del Plumcake al mandarino seguite Gnam si mangia anche sulla pagina Facebook >>> Gnam si mangia.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Torta salata con cavolo rosso Successivo Pesto di zucchine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.