Crea sito

Orzo: 8 proprietà benefiche in un chicco

L’orzo è un cereale conosciuto per le sue proprietà benefiche fin dai tempi dell’antico Egitto, ma ai nostri giorni la sua rilevanza nell’alimentazione è sottovalutata.

orzo

 

Caratteristiche nutrizionali

In realtà l’orzo possiede molti pregi a livello nutrizionale, essendo uno fra i cereali più ricco di fibre (circa il 10% del peso totale), con un alto contenuto di proteine e una percentuale di grassi inferiore al 2%. Assumere 100 g di orzo equivale a un apporto calorico di 320 Kcal e questo, insieme al suo ridotto contenuto di grassi, lo rende perfetto come alimento da introdurre in una dieta equilibrata.

 

Tipologie di orzo

Esistono varie tipologie di orzo in commercio. Quelle più comuni e più sfruttate dall’industria alimentare sono l’orzo perlato e l’orzo solubile.

  • Orzo perlato: si ottiene attraverso un processo simile a quello da cui si ricava il riso e il farro, cioè la sbiancatura o cosiddetta brillatura. Durante questa lavorazione viene eliminata la parte esterna del chicco e questo causa la perdita di una buona parte delle proprietà nutritive del cereale, ma lo rende pronto per la cottura e per la preparazione di zuppe e insalate.
  • Orzo solubile: è la tipologia di orzo più diffusa e si ottiene tostando i chicchi a una temperatura di circa 180° C, che vengono poi macinati e ridotti a una polvere molto sottile. Con questa miscela è possibile preparare bevande molto apprezzate da adulti e bambini e che spesso rappresentano un’alternativa più “sana” al caffè.

 

Proprietà benefiche:

  1. Glicemia. L’orzo è uno dei cereali ad indice glicemico più basso ed è quindi molto consigliato ai soggetti che hanno problemi di diabete.
  2. Colesterolo. L’orzo contiene betaglucani, fibre alimentari che aiutano a controllare il colesterolo. Una porzione di orzo contiene circa il 46% della dose giornaliera di betaglucani consigliata.
  3. Digestione. L’orzo perlato è particolarmente indicato per chi ha problemi digestivi, perché le fibre presenti al suo interno regolarizzano il transito intestinale.
  4. Sali minerali contro l’osteoporosi. I sali minerali presenti nell’orzo lo rendono un valido strumento per la prevenzione dei danni ossei dovuti all’osteoporosi.
  5. Sistema nervoso centrale. L’orzo contiene fosforo, che aiuta a migliorare il rendimento delle funzioni cognitive e della memoria. Bere una bevanda di orzo al ginseng per esempio può essere un valido strumento per aumentare i livelli di energia e attenzione.
  6. Antitumorale. Le ricerche stanno dimostrando che la presenza di estrogeni di origine vegetale nell’orzo potrebbe aiutare a prevenire la formazione del tumore al seno.
  7. Sistema cardiovascolare. L’ordeina presente nell’orzo è una sostanza simile all’adrenalina e aiuta a preservare il buon funzionamento dell’apparato cardiovascolare.
  8. Gravidanza e allattamento. L’orzo contribuisce a stimolare la produzione del latte materno.

orzo solubile

Celiachia

Una raccomandazione importante riguarda chi soffre di celiachia poiché l’orzo, come tutti i cereali, contiene glutine e quindi non può essere introdotto nella dieta di chi soffre di questa intolleranza.