Seitan

 

Il seitan è un alimento molto proteico ricavato dal glutine di alcuni cereali tipo il grano tenero. Secondo la ricetta originale, si ottiene estraendo il glutine dalla farina di frumento; poi lo si impasta e lo si lessa in acqua insaporita con salsa di soia, alga kombu e altri aromi. L’aspetto è simile alla carne, il sapore è più delicato e la sua consistenza più morbida, Le diverse caratteristiche possono però variare in dipendenza delle proporzioni dei vari ingredienti e del procedimento di preparazione.

Ricetta del Seitan

Fare in casa il seitan non è molto facile. Occorre praticità ed un po’ di esperienza per farlo venire bene.

Ingredienti per circa 5-600 grammi di seitan

  • 1 kg di farina manitoba (una specie di patata, la trovate al supermercato ed in diversi negozi)
  • 600/650 g di acqua
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 100 g di salsa shoyu o salsa di soia e le spezie che preferite (tipo l’alga Wakame o altre).

Questo è l’aspetto dell’alga Wakame (la trovate in molte erboristerie ed in negozi etnici specializzati in cucina giapponese)

wakame
wakame

Organizzazione del piatto seitan.

Procuratevi dello spago per alimenti.

Preparazione

Anzitutto setacciate la farina di manitoba.

In una terrina versate la farina setacciata e piano piano aggiungete l’acqua e impastate come se stesse facendo la maionese

Lavorate il composto sino ad ottenere un impasto morbido e liscio, che non si attaccherà alle mani. Continuate ad impastare per almeno 10 minuti fino a quando l’acqua sia ben assorbita

Immergete l’impasto in acqua fredda per minimo un’ora, ma potete arrivare anche a 8 ore senza nessun problema. Lavate l’impasto sotto l’acqua corrente all’interno della terrina per eliminare l’amido della farina di manitoba, alternando acqua fredda e calda. Quello che rimarrà alla fine sarà solo il glutine. Terminate il lavaggio quando l’acqua risulterà limpida.

seitan
seitan

Avvolgete il panetto di glutine in un canovaccio pulito e dategli una forma cilindrica, stringendo bene le estremità, creando una sorta di caramella, chiudendone poi gli estremi con dello spago per alimenti.

In una pentola fate bollire l’acqua che avrete insaporito con le spezie e le verdure che preferite. Noi abbiamo scelto alloro, alghe Wakame, una carota e una cipolla, il tutto condito con dello shoyu. Immergeteci il panetto avvolto nel canovaccio e cuocete per circa 90 minuti. Passato questo tempo estraete il seitan dall’acqua e  lasciatelo raffreddare

Per conservarlo utilizzate l’acqua di cottura. Potete tagliarlo a fette e mantenerlo all’interno di un contenitore ermetico in frigorifero per circa 4-5 giorni.

Controindicazioni

E’ glutine allo stato puro, quindi completamente inadatto ai celiaci. Tende ad attaccarsi alle pareti dell’intestino e digerirlo potrebbe risultare molto difficile.

Precedente Miso Ramen Freddo Successivo Seitan aromatizzato alle spezie.