yogurt fatto in casa

yogurt fatto in casa

Lo yogurt come spigato in questo articolo è un alimento molto salutare, ma non sempre in commercio troviamo prodotti veramente genuini, sicuramente molto meglio  lo yogurt fatto in casa.

Ora vi indicherò tutti i trucchi per ottenere un ottimo prodotto.

QUALE LATTE USARE PER FARE LO YOGURT:

Si possono usare indistintamente latte intero o scremato, fresco o a lunga conservazione.

Certamente un latte intero renderà lo yogurt più cremoso ma anche con il latte parzialmente scremato il risultato è soddisfacente.

Se si usa latte a lunga conservazione. si può procedere senza far bollire il latte, perché questo prodotto è già sterile, decisamente è il sistema più comodo e quello che uso più di frequente.

Se si usa  latte fresco pastorizzato  o latte crudo bisogna prima procedere alla bollitura:

i batteri presenti nel latte possono infatti mettersi in competizione con quelli dello yogurt rallentandone la crescita.

ALTRI TIPI DI LATTE:

Per la produzione dello yogurt non sono da escludere l’utilizzo di altri latti come il

  • latte di capra

o i diversi tipi di latte vegetali:

  • latte di soia
  • latte di riso
  • latte di mandorle
  • latte di avena

per il momento non li ho ancora utilizzati ma considerate le loro benefiche proprietà prima o poi ci proverò.

Esistono due metodi per preparare lo yogurt in casa, dipende se si dispone o meno di una yogurtiera.

Preparazione con  yogurtiera

INGREDIENTI:

  • 1 litro di latte intero di qualsiasi tipo a temperatura naturale
  • 1 vasetto di yogurt naturale 125 g. a temperatura naturale

PROCEDIMENTO:

Io possiedo una yogurtiera da litro ma esistono in commercio delle yogurtiere con vasetti monodose il procedimento è simile basta distribuire nei vasetti gli ingredienti del contenitore unico.

Assicurarsi che il contenitore della yogurtiera e tutti gli strumenti da usare siano perfettamente asciutti e puliti

Se si usa latte fresco metterlo in una pentola antiaderente e portarlo quasi a bollore abbassare la fiamma e fare sobbollire per 15 minuti, mescolandolo ogni tanto, questo procedimento  oltre ad eliminare i batteri avrà il vantaggio di rendere lo yogurt più denso.

Filtrare con un colino e fare raffreddare, la temperatura non deve essere superiore ai 38°.

Se si usa latte a lunga conservazione come già detto non occorre far bollire il latte.

Versare nel contenitore della  yogurtiera il vasetto di yogurt e il latte.

Se si ha una yogurtiera con vasetti monodose mettere circa due cucchiai di yogurt per vasetto e poi riempire con latte

Mescolare con un cucchiaio.

Mettete il contenitore dentro la yogurtiera

Collegare la spina alla corrente e lasciare riposare per 12 ore.

Dopo questo periodo controllare se lo yogurt è abbastanza denso altrimenti lasciare agire ancora qualche ora per un massimo di 24 ore.

Conservare lo yogurt in frigorifero.

 

Preparazione senza yogurtiera

INGREDIENTI:

  • 1 litro di latte intero di qualsiasi tipo a temperatura naturale
  • 1 vasetto di yogurt naturale 125 g. a temperatura naturale

PROCEDIMENTO:

Se si usa latte a lunga conservazione scaldare il latte fino a 40°

Se si usa latte fresco mettere il latte  in una pentola antiaderente e portarlo quasi a bollore abbassare la fiamma e fare sobbollire per 15 minuti, mescolandolo ogni tanto, questo servirà anche a rendere lo yogurt più denso.

Filtrare con un colino e fare raffreddare la temperatura non deve essere superiore ai 38°.

In un barattolo mettere 6 cucchiai di yogurt a temperatura ambiente, aggiungere il latte e rimescolare

Sigillare il vasetto coprire con una coperta di lana e riporlo in un luogo caldo (la temperatura ideale è intorno a i 35°)  in inverno il luogo ideale  è il forno spento ma con la luce accesa.

Lasciare fermentare per 6-8 ore. Dopo questo periodo controllare se lo yogurt è abbastanza denso altrimenti lasciare agire ancora qualche ora.

Conservare lo yogurt in frigorifero.

COME CONSUMARE LO YOGURT:

E’ possibile assaporare lo yogurt direttamente così com’è ma se si ritiene troppo acido si può addizionare con zucchero, miele, marmellata, cannella, frutta, sciroppi, cacao che vanno aggiunti subito prima di consumarlo.

 

 

Ti potrebbero interessare anche i seguenti argomenti:

Differenza tra yogurt e kefir

Kefir di latte

 

Precedente yogurt e kefir una sana passione Successivo kefir di latte: come prepararlo