vegan snack con hummus ai pomodori secchi

Oggi per pranzo ho preparato un vegan snack con hummus ai pomodori secchi, una tavolozza di colori che mi sono divertita a comporre.
Come ho già spiegato precedentemente in un altro articolo, l’hummus è una salsa di origine mediorientale a base di ceci. Se vuoi puoi curiosare qui.
Sempre più diffusa sulle nostre tavole, questa salsa viene oggi rivisitata in moltissime versioni, aggiungendo verdure e sapori di vario genere.
Io qui ve la propongo con l’aggiunta di pomodori secchi, per un’unione di sapori veramente superlativa.
Preparata la salsa non resta che porla su un bel vassoio e aggiungere a piacere cruditè di verdura, crostini, grissini e altri stuzzichini a vostro piacere.
Vediamo insieme come procedere.

vegan snack con hummus ai pomodori secchi
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Porzioni3
  • CucinaItaliana

Ingredienti

per la preparazione dell’hummus ai pomodori secchi:

  • 150 gceci cotti, bolliti
  • 50 gpomodori secchi sott’olio (scolati)
  • 1/2 spicchioaglio
  • 5 cucchiaibrodo vegetale (di cottura dei ceci)
  • 1 pizzicopaprika piccante
  • 15 gtahina
  • q.b.semi di sesamo (per decorare)

per il pinzimonio:

  • 2carote
  • 1/2peperone giallo
  • 1/2peperone rosso
  • 2zucchine
  • 1 gambosedano
  • 1melanzana
  • 200 gpomodorini datterini
  • q.b.crostini di pane
  • 2gallette di riso
  • q.b.grissini

Preparazione

cottura dei ceci:

  1. Per la cottura dei ceci ti consiglio l’utilizzo della pentola a pressione seguendo le indicazioni che ti do qui. In questo modo i tempi saranno dimezzati.

    Se non hai la pentola a pressione puoi utilizzare le stesse istruzioni aumentando i tempi a circa un’ora e mezza.

preparazione dell’hummus:

  1. Metti in un boccale i ceci, tienine da parte qualcuno per la decorazione finale.

    Aggiungi, i pomodori secchi scolati dal loro olio e tagliuzzati, mezzo spicchio d’aglio, un pizzico di paprica piccante, un cucchiaio di tahina (vedi nelle note di cosa si tratta) e indicativamente 5 cucchiai di brodo di cottura dei ceci, oppure acqua.

    Frulla il tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una salsa omogenea.

    Versa in una ciotola e decora con ceci e un pizzico di semi di sesamo.

per il pinzimonio:

  1. Lava e pulisci tutte le verdure.

    Affetta la melanzana, sala, lascia riposare per almeno 15 minuti e grigliala sulla piastra.

    Taglia le carote, i peperoni e il sedano a listelle.

    Taglia le zucchine con l’affetta verdure a spirale o semplicemente a fettine sottilissime. Aggiungi sale e un goccio di olio.

    Componi il vassoio aggiungendo pomodorini, grissini, gallette di riso, e altri stuzzichini a piacere.

conservazione:

L’hummus ai pomodori secchi si conserva ben riposto in un contenitore per qualche giorno in frigo.

Una volta preparato il vassoio con il pinzimonio va consumato subito.

Sapete cos’è la salsa tahina?

Detto anche burro di sesamo è una salsa a base di sesamo tostato. Si può preparare anche in casa ma consiglio almeno per le prime volte di utilizzare quella già pronta che si trova nei supermercati o nei negozi specializzati in prodotti bio.

consiglio:

Se la cottura dei ceci ti sembra troppo lunga puoi farla quando hai tempo, magari per una doppia o tripla dose. Una volta cotti e raffreddati metti i ceci in freezer già porzionati in sacchetti.

Al momento del bisogno basterà metterli per qualche minuto in acqua bollente prima di utilizzarli per preparare l’hummus.

Note:

Prodotto sponsorizzato Amazon affetta verdure a spirale

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da gineprinacucina

Mi chiamo Daniela, Gineprina è solo un nome di fantasia e più avanti vi spiegherò il perché di questo nome. Vivo a Genova, la mia città natale, amo la mia Liguria, con il suo mare e le sue colline e amo cucinare e gustare i piatti della tradizione ligure. Sono un architetto che di mestiere fa di tutto fuorché l’architetto, precaria a vita ho per fortuna mille passioni e interessi, fra queste anche quella di cucinare e raccogliere ricette che mi ispirano, per poi sperimentarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.