torta di cipolle – ricetta bimby

Ti piace la torta di cipolle ma non ti decidi a farla perché piangi troppo durante la preparazione?
Prova a farla con l’aiuto del bimby e il problema sarà risolto.
La torta di cipolle è una specialità della tradizione ligure, che assieme alle altre torte di verdura e di riso compongono un ricco repertorio di secondi piatti vegetariani.
Non esiste una vera e unica ricetta di questa torta, le nostre antenate per farla si basavano soprattutto su loro istinto culinario e sulle loro abitudini, utilizzando ingredienti semplici e facilmente reperibili.
Ancora oggi quando assaggi una torta fatta da qualche signora un po’ avanti con l’età, e chiedi la ricetta, ti viene data una risposta vaga.
Quella che ti propongo io è una mia versione, un po’ più moderna, che si avvale di qualche suggerimento carpito qua e la e da qualche esperimento fatto negli anni.
Tra gli ingredienti di questa torta genovese, oltre agli ingredienti principali, non può mancare la Prescinsêua, un formaggio molle e un pochino acido tipico della zona. Se non riesci a recuperarlo puoi sostituirlo con un misto di ricotta e yogurt o kefir.
Ho provato anche una versione senza uovo ed è riuscita molto bene.
A casa mia la torta di cipolle va sempre a ruba per cui ti consiglio di provarla.

Prima di andare insieme a prepararla ti lascio qualche link di altre torte salate molto buone

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 20 Minuti
  • Porzioni1 torta
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

per la sfoglia:

200 g farina 00
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
90 ml acqua
1 pizzico sale

per il ripieno:

500 g cipolle bianche
20 g burro
100 ml latte
1 cucchiaio farina
1 uovo (se sei intollerante puoi non metterlo)
100 g Parmigiano Reggiano DOP
2 cucchiai prescinsêua (o ricotta e yogurt mischiati insieme)
1 pizzico maggiorana
q.b. sale

Strumenti

per la sfoglia:

Robot da cucina Bimby
2 Piatti fondi

per la preparazione del ripieno:

Robot da cucina Bimby
1 Ciotola
1 Coltello

per la torta:

1 Teglia da forno tonda diam. 30

Preparazione

preparazione della sfoglia:

Inserisci nel bimby farina, olio, acqua e sale e impasta 2 minuti velocità spiga.

Togli l’impasto dal boccale e lascialo riposare tra due fondine per 20 minuti.

preparazione del ripieno:

Sbuccia le cipolle e mettile in una bacinella per almeno 15 minuti.

Metti nel boccale 20 gr. di burro e fai andare per 2 minuti 100°C velocità 1.

Intanto taglia le cipolle in grossi spicchi.

Versali nel boccale e fai andare per 15 minuti 100°C velocità 2.

Aggiungi il latte e un cucchiaio di farina e fai andare altri 15 minuti 100°C velocità 2.

Lascia raffreddare e aggiungi l’uovo, il formaggio grana e la prescinsêua (se non riesci a trovarla puoi utilizzare un cucchiaio di ricotta e uno di yogurt mischiati insieme)

Insaporisci con la maggiorana e mezzo cucchiaino di sale.

Fai andare ancora 1 minuto velocità 1.

assemblaggio e cottura:

Ungi leggermente un tegame da forno.

Dividi l’impasto per la sfoglia a metà e tira due sfoglie molto sottili.

Fodera il tegame, lasciando cadere l’eccesso di pasta dai bordi.

Versa il ripieno sopra la sfoglia, pareggiare bene con una forchetta e copri con la seconda sfoglia.

Richiudi i bordi.

N.B. Se vuoi puoi non mettere la sfoglia di copertura oppure puoi decorare la torta solo con delle losanghe di pasta.

Metti in forno e cuoci a 200° C , possibilmente con forno ventilato, per 40-50 minuti o finché la torta non prenda un bel colorito dorato.

Note e consigli

La torta di cipolle può essere servita calda o fredda, è ottima anche come pasto da asporto.

Se non hai voglia o tempo di preparare la sfoglia puoi sostituirla con due rotoli di pasta brisè pronti.

Se preferisci puoi anche evitare la sfoglia di copertura.

conservazione:

La torta di cipolle si conserva in frigo per uno o due giorni ben riposta in un contenitore chiuso.

Suggerimenti:

Se ti è piaciuta questa torta prova anche la mia torta di patate speck e cipolle

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da gineprinacucina

Mi chiamo Daniela, Gineprina è solo un nome di fantasia e più avanti vi spiegherò il perché di questo nome. Vivo a Genova, la mia città natale, amo la mia Liguria, con il suo mare e le sue colline e amo cucinare e gustare i piatti della tradizione ligure. Sono un architetto che di mestiere fa di tutto fuorché l’architetto, precaria a vita ho per fortuna mille passioni e interessi, fra queste anche quella di cucinare e raccogliere ricette che mi ispirano, per poi sperimentarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.