rotolo di frittata con prosciutto e stracchino

Il rotolo di frittata con prosciutto e stracchino è un secondo che si può fare anche all’ultimo momento e che fa la sua figura se impiattato con un po’ di fantasia.

E’ adatto da fare nella stagione calda poiché si può consumare freddo, può essere un’idea da portarsi ad un picnic o al pranzo in ufficio, oppure da lasciare a casa quando si prevede di arrivare all’ultimo minuto, ma può essere anche il piatto da preparare quando si hanno poche idee e poco tempo.

La frittata si può preparare in padella o nel forno, la seconda scelta ve la consiglio se non siete troppo esperti nel girarla, onde evitare di romperla.

Per il ripieno io vi propongo prosciutto, stracchino e valeriana, ma è possibile utilizzare altro formaggio o altri affettati a piacere o verdure al posto del prosciutto.

Vediamo ora come prepararlo:

rotolo di frittata con prosciutto e stracchino
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:3
  • Costo:Basso

Ingredienti

per la frittata:

  • 3 Uova
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano (grattugiato)
  • 1 pizzico Erbe aromatiche (tritate)
  • Sale

per il ripieno:

  • 100 g Stracchino
  • 80-100 g Prosciutto
  • Valeriana (songino) (o lattuga)

Preparazione

    • Mescolare le uova,  il sale e il formaggio.
    • Fare cadere in una padella antiaderente da crepes da 25 cm. una goccia d’olio e distribuirlo su tutta la superficie utilizzando un pezzo di carta da cucina.
    • Versare il composto di uova nella padella e cuocere per qualche minuto a fuoco basso.
    • Con una spatola provare a sollevare un lembo di frittata se risulta cotta rigirarla aiutandosi con un piatto o direttamente in padella e fare cuocere anche sull’altro lato per un minuto.
    • Trasferire la frittata su un tagliere coperto da alluminio.
    • Coprirla (ancora tiepida altrimenti si può rompere quando si arrotola) con il prosciutto, lo stracchino e la rucola o le foglie di insalata.
    • Arrotolare la frittata e chiuderla all’interno del foglio di alluminio.
    • Lasciare riposare per almeno mezz’ora quindi tagliarla a fette di due centimetri circa con un coltello ben affilato e servire.

Note

  • In alternativa si può far cuocere la frittata anche in forno, in teglia da 25 cm. unta con poco olio a temperatura di 200° per 15 minuti circa, per poi procedere come sopra.
  • Se ti è piaciuta questa ricetta ti potrebbe interessare anche il rotolo di frittata alla rucola e le girandole con crema al tonno
  • Se vuoi restare aggiornato sulle mie ricette puoi seguirmi sulla mia pagina facebook gineprina cucina

Precedente vellutata di funghi champignon Successivo panini stratificati alle erbe aromatiche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.