Crea sito

pere allo sciroppo

Le pere allo sciroppo sono una conserva da realizzare in estate quando i frutti si trovano a buon mercato, per essere gustate durante tutto l’anno.

Una volta seguito il procedimento, quindi invasate e lasciate riposare per qualche tempo, le pere allo sciroppo si possono consumare come meglio si crede, da sole, in aggiunta alla macedonia,  ma anche impiegate per realizzare torte e dolci vari.

Diverse  varietà di pere si adattano ad essere sciroppate, tra queste le Williams, le Abate e le Decane, l’importante è che siano belle sode e compatte, non troppo mature, altrimenti durante la cottura potrebbero ammorbidirsi troppo.

pere allo sciroppo
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 vasetto
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 kg Pere
  • 3 Limoni
  • 200 g Zucchero
  • 1 l Acqua

Preparazione

    • Tagliare le pere in quattro spicchi e sbucciarle.
    • Tuffarle in acqua acidulata con un limone.
    • Mettere in pentola un litro d’acqua lo zucchero e il succo dei due limoni rimasti, aggiungere le pere portare a bollore e continuare la cottura per 5 minuti.
    • Scolare le pere con una schiumarola e disporle in un barattolo, con chiusura ermetica, perfettamente lavato e sterilizzato.
    • Continuare a far bollire il succo finchè non si sia ridotto della metà.
    • Versare il succo bollente sulle pere.
    • Chiudere immediatamente il barattolo.
    • Dopo un po’ controllare il tappo: non deve fare clic clac.  In caso contrario  far bollire i barattoli in un tegame capiente per circa 30 minuti, con il tappo rivolto verso l’alto e coperti con acqua fino a metà.
    • Se   si intende consumare le pere allo sciroppo  nel giro di qualche giorno si possono evitare gli ultimi passaggi.

     

Note

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa rimandiamo alle linee guida del Ministero della Salute.

Se questa ricetta ti è piaciuta continua a seguirmi sulla mia pagina facebook  o su google plus  per restare sempre aggiornato sulle novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.