Crea sito

fregola con zucchine e salsiccia

Ieri per pranzo ho fatto la fregola con zucchine e salsiccia, un piatto che ha riscosso un vero successo.
La fregola è una pasta tipica sarda, fatta con semola di grano duro, che oggigiorno si trova in tutti i supermercati d’Italia un po’ più riforniti, si cucina un po’ come un risotto, e con l’aggiunta di un buon condimento può diventare un piatto unico.
Ottima in versione marinara con il pesce, o più rustica con la salsiccia (vedi ricetta qui) ho voluto provare ad unire anche la verdura. In questo caso ho usato le zucchine, un ortaggio di stagione molto versatile, che a mio parere dona buon gusto a molti primi e secondi.

fregola con zucchine e salsiccia
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:2 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 300 g Fregola
  • 100 g Salsiccia
  • 3 Zucchine
  • 1 fetta Cipolla
  • 2 cucchiai Olio di oliva
  • 2 bicchieri Acqua
  • 1 cucchiaio dado vegetale
  • Pecorino sardo (a piacere)

Preparazione

    • Preparare un brodo vegetale con acqua e dado.
    • Lavare, spuntare e tagliare le zucchine a rondelle.
    • Tagliare la cipolla a piccoli pezzi e farla rosolare in una casseruola con 2 cucchiai di olio evo.
    • Eliminare il budello della salsiccia, sgranarla, unire in pentola e fare rosolare per qualche minuto.
    • Aggiungere le zucchine e fare rosolare per qualche minuto.
    • Versare in casseruola la fregola, farla insaporire qualche minuto mescolando continuamente.
    • Unire poco alla volta il  brodo vegetale e mescolare.
    • Proseguite la cottura per circa 20 minuti (il tempo di cottura varia in base alla grammatura della fregola utilizzata: controllare sulla confezione)
    • Quando necessario aggiungere altro brodo e se non basta un po’ d’acqua.
    • Aggiustare di sale (solitamente non occorre)
    • A fine cottura il sugo deve risultare bello cremoso, quindi non aggiungere troppi liquidi.
    • Spegnere il fuoco e unire a piacere una grattugiata di pecorino, lasciare riposare qualche istante.
    • Impiattare e servire.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Gineprina in cucina per restare sempre aggiornato sulle novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.