Crea sito

eliche integrali con avocado salmone e rucola

Oggi eliche integrali con avocado salmone e rucola, una pasta davvero deliziosa.

L’avocado va molto di moda e viene introdotto in molti piatti, sia salati che dolci.

Io l’ho scoperto che non è molto, me l’hanno proposto le mie figlie e anche se all’inizio ero un po’ scettica  mi sono dovuta ricredere assaggiando questa pasta.

L’ingrediente rende la pasta molto cremosa e dal gusto delicato, e l’aggiunta del salmone crea un connubio perfetto.

Per guarnire e dare un tocco in più ho aggiunto qualche foglia di rucola che dona colore ma anche sapore.

Il piatto più essere gustato caldo ma anche freddo in queste calde giornate estive.

eliche integrali con avocado salmone e rucola
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2

Ingredienti

  • 160 g Pasta integrale
  • 100 g Salmone affumicato
  • 1/2 Avocado
  • 1 cucchiaio Formaggio fresco spalmabile
  • 1 cucchiaio Parmigiano reggiano
  • 1 cucchiaio Olio extravergine d'oliva
  • 1 pizzico Pepe
  • 1 pizzico Sale
  • 1 mazzetto Rucola

Preparazione

    • Tagliare a metà l’avocado, denocciolarlo e sbucciarlo, se l’avocado è ben maturo si può estrarre la polpa con un cucchiaio.
    • Tagliarlo a pezzetti e metterlo nel boccale del mixer, aggiungere un cucchiaio di olio, il parmigiano, il formaggio spalmabile e frullare.
    • Aggiustare di sale e pepe.
    • Cuocere la pasta in acqua in ebollizione salata, scolare tenendo da parte un po’ di acqua di cottura che servirà per rendere più fluido il condimento.
    • Nel frattempo tagliare il salmone a striscioline.
    • Lavare e tagliare la rucola, tenerne da parte qualche foglia.
    • Mettere in una terrina una parte di crema di avocado, aggiungere la pasta, unire il salmone e la rucola e il resto della salsa, aggiungere un po’ d’acqua di cottura, amalgamare il tutto e decorare il piatto con qualche foglia di rucola tenuta da parte, servire.

Note

Non sempre sappiamo come scegliere l’avocado al momento dell’acquisto, ecco alcuni consigli: la buccia deve essere bella luminosa, per vedere il grado di maturazione basta esercitare una leggera pressione sul frutto se è troppo duro vuol dire che non è ancora maturo,  vi consiglio di riporlo per un paio di giorni al buio in una credenza dentro ad una pentola, se si ha un leggero cedimento si può consumare subito, se resta un piccolo solco vuol dire che è troppo maturo, ma si può utilizzare per preparare delle creme, se è troppo molle non va acquistato.

Se questa ricetta ti è piaciuta continua a seguirmi sulla mia pagina facebook  o su google plus  per restare sempre aggiornato sulle novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.