anelletti al forno alla siciliana

Gli anelletti al forno alla siciliana sono un primo piatto tipico regionale delle feste.
Questo tipo di pasta particolare ha una storia molto lontana, addirittura pare che sia nata nel Medioevo riprendendo la forma degli orecchini che le donne palermitane indossavano.
Nella zona tra Trabia e Termini Imerese esistevano al tempo alcuni mulini costruiti dagli arabi e sembra che proprio qui nacque questa forma di pasta.
Gli anelletti siciliani hanno bisogno di una cottura prolungata, per questo sono adatti per timballi ricchi di condimento.
Avendo questa ricetta siciliana una lunga tradizione, come capita sovente, è ricca di varianti, c’è chi mette melanzane, chi uova sode chi differenti tipi di formaggio.
A proposito del formaggio la ricetta originale prevede la tuma, un formaggio fresco ovino tipico siciliano, se non lo trovi puoi sostituirlo con il primosale.
Un ingrediente fisso è il ragù che deve essere bello ricco, fatto con carne di manzo e di maiale.
Io, originaria del nord Italia, ho scoperto la ricetta degli anelletti al forno alla siciliana incuriosita dal tipo di pasta trovata per caso in un supermercato.
Devo ammettere che inizialmente non sapevo come cucinarli, ma trovate le indicazioni, questo piatto mi ha appassionato, sia per il suo sapore che per la facilità di esecuzione.
Una volta preparato il composto si può distribuire in un’unica teglia oppure, come ho fatto io, in stampini, in modo da creare dei piccoli timballi monodose, adatti per un apericena o un buffet e che possono essere consumati comodamente anche fuori casa.
Vediamo come preparare questo piatto goloso.

anelletti al forno alla siciliana
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 ganelli siciliani
  • 10 gsale grosso

per il ragù

  • 250 gmanzo (macinato)
  • 100 gmaiale (macinato)
  • 200 gpiselli surgelati
  • 100 mlvino rosso
  • 1cipolla
  • 500 mlpassata di pomodoro
  • 80 gconcentrato di pomodoro
  • 30 mlolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

per il condimento:

  • 100 gprimo sale di vacca (o meglio tuma)
  • 80 gcaciocavallo
  • q.b.pane grattugiato

  1. Taglia la cipolla a fettine sottilissime.

    Fai rosolare la cipolla in una casseruola con olio extravergine.

    Aggiungere la carne macinata. e lasciala rosolare ben bene da tutte le parti.

    Versa il vino rosso e lasciarlo evaporare.

    Unisci il passato di pomodoro e il concentrato.

    Copri con un coperchio e lascia cuocere a fuoco lento, rimescolando spesso.

    Durante la cottura, se necessario, aggiungi un po’ di brodo o acqua.

    Dopo circa mezz’ora unisci anche i piselli, aggiusta di sale e pepe e lascia cuocere ancora 20 minuti circa.

  2. Nel frattempo fai cuocere gli anelletti in un litro e mezzo di acqua salata.

    Il tempo di cottura dipende dalla marca della pasta. La mia indicava sette minuti. Deve restare molto al dente.

  3. Scola la pasta e versala in una terrina.

    Aggiungi il ragù e il caciocavallo grattugiato.

  4. Imburra 10 stampini (io ho utilizzato uno stampo da flan in silicone come quello che ti indico qui).

    Se preferisci puoi utilizzare un’unica pirofila.

    Cospargi di pane grattugiato tutta la superficie.

    Versa il composto di anelletti negli stampini o nell’unico stampo e tienine un po’ da parte.

    Aggiungi il primo sale tagliato a pezzi al centro.

    Chiudi con altro composto.

    Cospargi ancora con pane grattugiato.

  5. Metti in forno e lascia cuocere a 200° C. per 30-40 minuti circa.

    Lascia riposare a forno spento per 5-10 minuti.

    Sforma i timballi e servi in tavola.

conservazione:

Gli anelletti al forno si conservano in frigo per un giorno.

Se vuoi puoi conservare le tue monodosi in freezer e tirarle fuori al momento del bisogno, sarà sufficiente scaldarle in forno per 5-10 minuti.

Ti suggerisco…

…un altro primo piatto tipico siciliano molto famoso

pasta alla norma pasta alla Norma

Prodotto sponsorizzato Amazon Silikomart Stampi, Silicone

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da gineprinacucina

Mi chiamo Daniela, Gineprina è solo un nome di fantasia e più avanti vi spiegherò il perché di questo nome. Vivo a Genova, la mia città natale, amo la mia Liguria, con il suo mare e le sue colline e amo cucinare e gustare i piatti della tradizione ligure. Sono un architetto che di mestiere fa di tutto fuorché l’architetto, precaria a vita ho per fortuna mille passioni e interessi, fra queste anche quella di cucinare e raccogliere ricette che mi ispirano, per poi sperimentarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.