Crea sito

amarene sciroppate al sole metodo antico

Se avete raccolto tante amarene, ne avete già fatto una scorpacciata, e volete conservarle senza fare troppa fatica provate questo metodo furbo e antico: le amarene sciroppate al sole.

E’ una preparazione che mi ricorda la mia infanzia quando d’estate andavo in villeggiatura in un paesello dove vi erano dei bei alberi selvatici carichi di amarene,  noi bambini le raccoglievamo, più o meno autorizzati, e le mamme, con i nostri raccolti, preparavano “arbanelle” (vasi di vetro) di amarene e zucchero, che mettevano a cuocere al sole sui davanzali o sui muretti dei giardini.

Alla fine dell’estate le amarene allo sciroppo erano pronte per essere gustate una volta tornati a casa.

Ancora oggi, avendo in campagna qualche albero di amarene, non manco mai di prepararne almeno un barattolo,

Le  amarene sciroppate al sole sono utilissime per impreziosire e insaporire macedonie, gelati, torte, sia con i frutti che con lo sciroppo. Ecco alcuni esempi:

  • Gelato allo yogurt variegato all’amarena vedi qui.
  • Muffin al cioccolato con cuore all’amarena vedi qui.
amarene sciroppate al sole
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:– minuti
  • Porzioni:1 barattolo
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

  • Amarene
  • Zucchero

Preparazione

  1. amarene sciroppate
    • Togliere il gambo a tutte le amarene e pulirle da eventuali insettini e foglioline. I noccioli non vanno eliminati.
    • Le amarene che uso io sono superbiologiche quindi non hanno bisogno di essere lavate e asciugate.
    • Sistemarle  in un barattolo di vetro fino a riempirlo quindi aggiungere lo zucchero che deve distribuirsi in tutti gli spazi lasciati vuoti dalle amarene  (scuotere il barattolo in modo da far scendere lo zucchero).
    • Chiudere il vaso e metterlo al sole diretto per 30-40 giorni, in giardino, sul poggiolo, sul davanzale riparato da eventuali intemperie.
    • Scuotere leggermente il barattolo ogni sera al momento di riporlo all’interno.
    • Dopo qualche giorno lo zucchero comincerà a sciogliersi.
    • Se dovesse piovere durante il periodo, come mi è capitato quest’anno, si attende il giorno successivo, nella speranza che torni il sole al più presto.
    • Trascorso il periodo di esposizione al sole le amarene allo sciroppo vanno conservate in frigo e durano per qualche mese.
    • Man mano che passa il tempo le amarene acquistano maggiore dolcezza e sapore.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Gineprina in cucina per restare sempre aggiornato sulle novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.