Trecce di pane al malto con pancetta e Parmigiano Reggiano

Trecce di pane al malto con pancetta e Parmigiano Reggiano

Le trecce di pane al malto con pancetta e Parmigiano Reggiano sono un saporito pane da accompagnamento, una sfiziosa merenda e, se conferite loro una forma tonda classica con porzioni di pasta più piccole (circa 40 g), anche un ottimo aperitivo o preparazione per un buffet. Il pane al malto lo preparo ogni volta che prepariamo la birra fatta in casa, con le trebbie di birra, cioè ciò che rimane dalla bollitura del malto d’orzo tritato, che altrimenti verrebbero buttate. SACRILEGIO! E capirete perché una volta che lo avrete assaggiato, è gustoso e facile da preparare, basta aggiungere le trebbie alla preparazione base del pane fatto in casa. Il malto d’orzo è reperibile in sacchi di vario peso nei negozi che vendono prodotti per la birra o on line, basterà macinare grossolanamente il malto con un robot da cucina, bollirlo per circa un’ora, scolarlo e farlo asciugare. E’ consigliabile prepararne più di quante ne occorrono, quindi suddividere le trebbie così ottenute in sacchetti monoporzione e congelarle. Potete trovare la ricetta del pane al malto semplice QUI.

Trecce di pane al malto con pancetta e Parmigiano Reggiano 1

Ingredienti:

  • 400 g di farina Manitoba,
  • 150 g di trebbie di malto,
  • 200 ml di acqua,
  • 8 g di lievito di birra fresco,
  • 10 g di sale fino,
  • 80 g di Parmigiano Reggiano 12 mesi,
  • 70 g di pancetta a cubetti,
  • 40 ml di olio di oliva.

Preparazione per circa 11-12 trecce                                                                                                                       (il procedimento è lo stesso sia con la planetaria, che a mano):

  • IMG_1106Scaldare bene la pancetta nell’olio d’oliva, senza farla rosolare, togliere dal fuoco e lasciare che l’olio si raffreddi e prenda il sapore della pancetta. Tagliare a cubetti il Parmigiano Reggiano.

 

 

 

  • IMG_1107IMG_1109IMG_1110Far sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e unire la farina e il malto tritato (non ridotto in farina), alternandoli alla pancetta con tutto l’olio. Unire anche il sale e il Parmigiano tagliato a dadini.

 

  • IMG_1111IMG_1112Impastare bene a mano, dando alla pasta tanto amore, lo ribadisco ogni volta: questo è il segreto per far venire bene il pane! Dare all’impasto la forma di una palla e porre a lievitare per un paio di ore, coprendolo con della pellicola a contatto o con un canovaccio inumidito, per evitare che la superficie si secchi. Per favorire la lievitazione, tenere l’impasto sempre lontano da correnti d’aria. In inverno, inoltre, è preferibile far lievitare il pane nel forno con la sola luce accesa.

 

  • IMG_1116A lievitazione ultimata dividere l’impasto in porzioni di circa 80 g e allungarle, formando un salsicciotto di una quarantina di cm.

 

 

 

  • IMG_1113IMG_1115IMG_1114Ripiegare il salsicciotto in due e arrotolarlo, formando una specie di treccia.

 

 

  • IMG_1117 IMG_1119Porre le trecce su due placche rivestite di carta forno, distanziandole tra loro, perché aumenteranno di volume e rischieranno di attaccarsi tra loro. Far lievitare un’altra ora, seguendo i consigli di prima, e infornare in forno statico preriscaldato una teglia per volta a 180° per circa 30 min.

 

  • Gustare le trecce di pane al malto con pancetta e Parmigiano Reggiano tiepide, accompagnate da una buona birra artigianale!

NOTA:  ho scelto di utilizzare una stagionatura bassa, per il suo gusto intenso e caratteristico, ma più delicato rispetto alle altre stagionature, perché i sapori decisi del malto, della pancetta e del Parmigiano si amalgamassero bene tra loro, esaltandosi a vicenda, senza che nessun ingrediente predominasse sull’altro.

#PRChef2015

Con questa ricetta partecipo al Parmigiano Reggiano Chef 4Cooking 

#PRChef2015

badge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.