Crea sito

Risotto con radicchio e barbabietola rossa

Risotto con radicchio e barbabietola rossa

Il risotto con radicchio e barbabietola rossa è un primo dal gusto delicato e dal colore accattivante, che vi farà fare un figurone, se avete ospiti, o allieterà semplicemente il palato della vostra famiglia, a patto che gli ingredienti siano di ottima qualità. L’amaro del radicchio contrasta il dolce delle barbabietole rosse creando un risotto davvero un ottimo.

Per avere maggiori informazioni e curiosità sulla barbabietola, sulla sua coltivazione e le caratteristiche e proprietà nutrizionali visita il sito Lorenzo Vinci Italian Gourmet Club.

risotto con radicchio e barbabietola

 

Ingredienti:

  • 400 g di riso,
  • 1 cespo piccolo di radicchio di Chioggia,
  • 1 barbabietola rossa grande (di quelle che si trovano sottovuoto già lessate),
  • 80 g di noci,
  • 200 g di ricotta,
  • 1 cipolla,
  • olio di oliva.

Per il brodo vegetale:

  • 2 carote,
  • 2 coste di sedano,
  • 1 cipolla,
  • 1 cucchiaio di sale grosso.

Preparazione:

  • IMG_2199Prima di tutto preparare il brodo vegetale, mettendo in una pentola a pressione un paio di litri d’acqua (mi tengo sempre abbondante, perché temo che il brodo non sia sufficiente per portare a cottura il riso), le verdure a pezzi e il sale e lasciar cuocere un ora dal momento in cui inizia l’ebollizione (da quando la pentola inizia a fischiare). Per i risotti più particolari, preferisco preparare io il brodo e non usare il brodo di dado o granulare, perché tendono a conferire al riso sempre lo stesso sapore!
  • IMG_2201IMG_2206Versare in una padella ampia un bel goccio d’olio e farvi rosolare una cipolla tritata molto finemente (io l’ho fatto con il mixer), perché non si dovranno sentire i pezzetti sotto i denti, quindi unire il riso e farlo dorare.

 

  • IMG_2207IMG_2209Vuotare un bicchiere di vino rosso e lasciarlo evaporare a fiamma vivace, ma non altissima. Una volta evaporato, abbassare di nuovo la fiamma e iniziare ad aggiungere il brodo, un paio di mestoli per volta e non aggiungerne altro, se il riso non ha ancora assorbito quello già versato, continuare finché il riso non sarà cotto. Il brodo deve essere sempre caldo per non bloccare la cottura del risotto, quindi lasciarlo sobbolire a fiamma bassissima.
  • IMG_2200IMG_2204Intanto tagliate a listarelle il radicchio, dividendo le coste dalla parte più tenera e conservando comunque tutto; tritare nel robot da cucina le noci; trasformare in purea la bieta rossa con il mixer.

 

  • IMG_2210Dopo una decina di minuti di cottura, aggiungere al riso le coste del radicchio, che impiegano più tempo per cuocere, dopo altri cinque minuti unire anche il resto delle foglie.

 

 

  • IMG_2211IMG_2214A cottura quasi ultimata unire la purea di barbabietola e mescolare, finché il risotto non diventerà di un bel colore rosso brillante, e le noci tritate.

 

 

  • IMG_2219Quando il risotto sarà cotto, aggiustare di sale, quindi spegnere il fuoco e mantecarlo con la ricotta.

Non vi resta che assaporare i meravigliosi contrasti di sapori di questo colorato risotto.

 

Questa è la versione classica, che io preferisco, ma se si amano i gusti più saporiti, si può aggiungere una salsiccia da far rosolare all’inizio con la cipolla e poi proseguire normalmente la ricetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.