Crea sito

Paella alla Paola

Questa versione della paella leggermente rivisitata da mia sorella Paola, di qui il nome Paella alla Paola, e uno dei suoi cavalli di battaglia è talmente squisita che è impossibile non fare il bis!

IMG_3553

Ingredienti:

  • 1 kg di riso,
  • 300 g di calamari,
  • 500 g di cozze,
  • 300 g di scampi o gamberoni,
  • 2 bistecche di maiale con l’osso,
  • 3 sovracosce di pollo,
  • 3 peperoni,
  • 2 bustine di zafferano,
  • 1 bicchiere di vino bianco secco,
  • 3 l di brodo,
  • 1 cipolla grande,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • olio di oliva,
  • sale,
  • pepe.

Preparazione:

  • IMG_3540Disossare il pollo e il maiale e con le ossa preparare il brodo.

 

 

 

  • Tagliare i peperoni il pollo e il maiale a dadini, pulire le cozze, pulire e tagliare i calamari, incidere sul dorso i crostacei ed eliminare l’intestino (quella striscia nera).

 

  • IMG_3532IMG_3533In una grande padella far soffriggere la cipolla tritata in un bel goccio d’olio, aggiungere i peperoni e dopo qualche minuto la carne, salare e lasciar cuocere a fiamma media.

 

 

  • IMG_3536In un’altra pentola far scaldare l’olio con lo spicchio d’aglio, versarvi le cozze e lasciarle cuocere con un coperchio per una decina di minuti a fiamma bassa. Eliminare l’aglio. Sgusciare le cozze, rimetterle nel loro sughetto e tenere in caldo.

 

 

  • IMG_3539IMG_3541In un’altra padella scaldare l’olio con l’altro spicchio d’aglio e farvi cuocere i calamari e i crostacei, salare, a metà cottura sfumare con il vino e completare la cottura, senza far asciugare il sughetto.

 

  • IMG_3546IMG_3545Versare, nella padella con i peperoni e la carne, il riso, mescolare e aggiungere i calamari e i crostacei con il loro sughetto, far assorbire e unire anche le cozze con il loro liquido.

 

 

  • IMG_3548IMG_3549IMG_3550Quando si sarà assorbito anche il sughetto delle cozze, coprire il riso con il brodo, farlo assorbire tutto prima di aggiungere l’altro e proseguire in questo modo finché il riso sarà cotto. A cottura quasi ultimata, versare in un angolo lo zafferano, farlo sciogliere con un cucchiaio o una forchetta e dare una bella mescolata.

 

  • Far riposare la paella alla Paola qualche minuto prima si servirla, anche perché è talmente buona che, non resistendo, rischierete di ustionarvi tutto il cavo orale! Il pepe in genere ognuno lo spolvera sul proprio piatto, perché non tutti lo preferiscono.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.