Crea sito

Insalata di avocado, salmone e anacardi allo yogurt

Quest’estate mia figlia ha scoperto la passione per l’avocado ed ha preteso un piatto che lo contenesse. Avendo questo frutto un sapore molto delicato, ben si presta a molte preparazioni, oltre che essere gustato al naturale. Oggi ve lo propongo in una veste molto estiva, utilizzato in un’insalata di avocado, salmone e anacardi allo yogurt.

L’avocado è un frutto tropicale dalle capacità anti invecchiamento e anti colesterolo.

Il salmone è un pesce grasso, ma è anche uno tra i pesci più ricchi di Omega-3 essenziali per l’organismo, che non è in grado di produrli da solo.

Insieme crea un piatto salutare, che certo non potevo appesantire con un condimento troppo invasivo, quindi ho optato per una salsa allo yogurt magro fatta in casa, delicata e leggera.

Per un tocco in più una manciata di anacardi, io ho usato quelli salati per rendere il piatto più brioso, ma se volete contenere la quantità di sodio, potete utilizzare quelli al naturale.

insalata di avocado, salmone e anacardi allo yogurt
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 14 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 3
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 250 g Tranci di salmone (fresco)
  • 1 avocado (piccolo)
  • 60 g anacardi salati
  • 2 Pomodori (medi)
  • 1 cespo lattuga (piccolo)
  • 125 ml Yogurt bianco magro
  • 1 cucchiaio Olio di oliva
  • 1 e 1/2 cucchiaio aceto bianco
  • q.b. Sale fino
  • q.b. Pepe nero macinato

Preparazione

  1. salmone

    Cuocere il trancio di salmone su una piastra o in una padella antiaderente roventi, senza aggiungere grassi. Anzi, durante la cottura, eliminare dalla padella il grasso che rilascerà il pesce. Cuocere circa 6 – 7 minuti per lato. E’ preferibile non cuocerlo troppo, così che il salmone rimanga morbido e succoso, una cottura prolungata lo renderebbe stopposo, la cottura, comunque è sempre una questione di gusti. Salare.

    Una volta cotto, trasferire il trancio su un piatto, lasciarlo intiepidire ed eliminare la pelle e le lische. Per eliminare la pelle far scorrere un coltello tra la pelle e la polpa del pesce, dopo cotto la pelle verrà via con estrema facilità. Per rimuovere le lische separare il trancio a metà, eliminare prima la lisca grande centrale, poi  togliere una a una quelle più piccole seguendo le venature del pesce, con le dita o con l’aiuto di una pinzetta. Per individuarle, passere una mano sul pesce, con una leggerissima pressione, le sentirete sotto le dita.

  2. salsa allo yogurt

    Versare lo yogurt magro in un piatto fondo o in una ciotola e mescolarlo con l’olio di oliva, l’aceto, il pepe e il sale.

  3. aprire un avocado
  4. tagliare un avocado
  5. sbucciare un avocado

    Questa è un’operazione da fare all’ultimo momento, perché l’avocado, una volta aperto si ossida in fretta, cambiando colore. Tagliare verticalmente l’avocado, incidendo fino al nocciolo. Ruotare le due metà del frutto, finché si saranno staccate dal nocciolo. Per togliere il nocciolo, infilzarlo con il coltello ed estrarlo. Tagliare a dadini le due metà dell’avocado, incidendolo fino alla buccia, che dovrà però rimanere integra. A questo punto basterà “rovesciare” la buccia, come nell’ultima foto ed i dadini si staccheranno. All’occorrenza aiutarsi con un coltello affilato o un cucchiaio per staccare i dadini dal bordo.

  6. insalata di avocado

    Lavare le foglie di lattuga, scrollarle dall’acqua in eccesso e tagliarle a pezzi piccoli. Lavare i pomodori, tagliare l’estremità più dura, a cui era attaccato il picciolo e tagliarlo a dadini. Raccogliere il tutto in una ciotola e aggiungere l’avocado tagliato …

  7. insalata di salmone e avocado

    … il salmone ridotto in pezzi, gli anacardi e condire tutto con la salsa allo yogurt. Aggiustare eventualmente di sale. Servire l’  insalata di avocado, salmone e anacardi allo yogurt subito o conservarla in frigorifero, ben coperta, fino al momento di servire.

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.