Crea sito

Cavolfiori al gratin

I cavolfiori al gratin sono un contorno davvero irresistibile, che rende gradevole questa verdura, che in realtà io amo profondamente in qualunque modo venga cucinata, anche per chi non ne va proprio matto. I cavolfiori vengono prima lessati, poi conditi con della béchamel, quindi infornati, finché si formerà una deliziosa crosticina dorata in superficie. Il risultato è un piatto croccante in superficie, ma cremosissimo e succulento all’interno.

cavolfiori al gratin
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 1 kg Cavolfiore
  • q.b. Sale
  • 50 g Parmigiano reggiano (grattugiato)

Per la bechamel

  • 500 ml Latte
  • 40 g Burro
  • 40 g Farina
  • q.b. Sale fino
  • 1 pizzico Noce moscata

Preparazione

  1. pulire i cavolfiori

    Eliminare tutte le foglie esterne e tagliare via il torsolo sul fondo del cavolfiore. Dividere la verdura in cimette, tagliandole eventualmente a metà se sono molto grandi. Trasferirle in una ciotola e lavarle sotto l’acqua corrente fredda.

  2. lessare i cavolfiori

    Lessare il cavolfiore in abbondante acqua salata già bollente e lasciar cuocere per non più di 10 minuti. Se le cimette diventeranno troppo morbide, procedendo con la ricetta si disfarebbero, diventando una poltiglia.

    Scolarle e trasferirle in una teglia di circa 25 cm di diametro.

  3. besciamella

    Mentre i cavolfiori cuociono preparare la béchamel o besciamella, che dir si voglia. In un pentolino far sciogliere il burro e aggiungere la farina, mescolando tenendo sempre la pentola su fuoco molto basso. Aggiungere il latte poco per volta, in modo che non si creino grumi e portare a bollore, mescolando continuamente, per evitare che la salsa si attacchi al fondo e bruci. Togliere dal fuoco, aggiustare di sale e profumare con la noce moscata grattugiata.

  4. Versare la béchamel sul cavolfiori, mescolare bene e cospargere tutta la superficie con il Parmigiano grattugiato. Infornare in forno statico, già caldo a 190° per circa 20 minuti, sul secondo ripiano in alto, in modo che venga gratinata la superficie. Se necessario, cioè se non si inizia a formare la crosticina dorata, impostare la modalità grill per gli ultimi 5 minuti.

  5. I tempi di cottura possono variare anche sensibilmente da forno a forno, quindi tenere d’occhio ciò che cuoce in forno e controllarne sempre la cottura.

  6. Una volta sfornati, lasciar riposare i cavolfiori al gratin per una decina di minuti e servirli ancora caldi.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.