Crea sito

Cavati con sugo di castrato

Cavati con sugo di castrato

I cavati con sugo di castrato sono il classico primo della domenica, conditi con un sugo saporito di carne, così detto “delle sette la mattina!”, poiché ha una cottura lunga e mia nonna iniziava a cuocerlo molto presto. I cui vapori, nelle domeniche d’inverno, facevano appannare i vetri della cucina e mia sorella ed io, di ritorno dalla messa, al solo guardarli da lontano, pregustavamo la fetta di pane casareccio con il sugo, che ci preparava nonna  … come leggero spuntino di mezza mattina .

Gnocchi

Ingredienti per i cavati:

  • 1 kg di farina,
  • 500 ml di acqua bollente.

Ingredienti per il sugo:

  • 3 bottiglie di passata di pomodoro,
  • 5 pezzi di castrato,
  • 1 braciola di bovino,
  • 3 salsicce di fegato fresche o secche,
  • 1/2 cipolla,
  • 4 cucchiai di olio di oliva,
  • sale.

Preparazione:

  • IMG_2119Versare l’olio in una pentola capiente e farvi appassire la cipolla tritata finemente, quindi unire il castrato e la braciola, salare e lasciar cuocere con il coperchio, rigirando la carne, per farla cuocere uniformemente. All’occorrenza bagnare con 1/2 tazzina di acqua.

 

 

  • IMG_2120Quando la carne sarà quasi cotta, aggiungere la passata di pomodoro (vi sembrerà eccessiva la quantità, ma avendo una cottura lunga, il sugo si restringerà molto) e quando la salsa raggiungerà il bollore unire anche le salsicce di fegato intere. Salare e lasciar cuocere almeno 3 ore a fiamma medio-bassa con il coperchio, controllando che continui a bollire.

 

  • IMG_2121IMG_2123Preparare la pasta per i cavati. Scaldare l’acqua senza farla bollire. Raccogliere la farina in una grossa ciotola  e al centro versare gradualmente l’acqua bollente, iniziando ad impastare con una forchetta, per non scottarsi.

 

  • IMG_2124IMG_2126IMG_2128Terminare impastando con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Prelevare piccoli pezzi di pasta, farne dei salsicciotti di circa 1 cm di diametro, poi dividerlo in pezzi, anche quelli di circa 1 cm o 1 e 1/2 cm.

 

  • IMG_2133IMG_2138IMG_2137Per formare i cavati, arricciarli con le dita: porre la punta di un dito sull’angolo di un cubetto di pasta e fare una leggera pressione, facendolo scivolare indietro. Per i cavati classici fare quest’operazione su un piano liscio, per conferire loro una consistenza più particolare cavarli su una forchetta o una grattugia.

 

  • IMG_2140IMG_2139Infarinarli leggermente e porli ad asciugare su un piano pulito ed asciutto. Intanto mettere a bollire abbondante acqua salata, lessarli, scolarli molto bene e condirli con abbondante sugo e parmigiano grattugiato, mescolare e … deliziatevi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.