Crea sito

Bignè salati al pecorino e salvia

Bignè salati al pecorino e salvia

I bignè salati al pecorino e salvia sono dei deliziosi stuzzichini leggeri (non mi riferisco all’apporto calorico!) e croccanti, da servire come aperitivo. Essendo l’impasto già insaporito dal pecorino, sono ottimi al naturale, ma nessuno vi vieta di renderli ancora più stuzzicanti, farcendoli a vostro piacere e gusto. Buonissimi sia fritti, come in questa ricetta, sia al forno e in fondo alla ricetta vi spiegherò brevemente anche come realizzarli in questa seconda versione. Ma passiamo alla preparazione.

Bignè salati al pecorino e salvia

Ingredienti:

  • 150 g di pecorino grattugiato,
  • 1/2 cucchiaino di foglie di salvia essiccate,
  • 150 g di farina,
  • 80 g di burro,
  • 4 uova medie,
  • 200 ml di acqua,
  • 1 pizzico di sale grosso,
  • olio di semi per friggere.

Preparazione:

  • In una pentola mettete l’acqua, il burro a pezzetti e il sale.
  • Lasciate sciogliere il burro e portate ad ebollizione.
  • Togliete dal fuoco e aggiungete la farina tutta in una volta. Mescolate energicamente, per evitare il formarsi di eventuali grumi.
  • Rimettete su fuoco vivace e mescolate continuamente, finché il l’impasto si staccherà dalle pareti della pentola.
  • Aggiungete un uovo per volta, mescolando con cura e non aggiungete il successivo se il precedente non è stato completamente assorbito.
  • Unite il pecorino grattugiato e la salvia essiccata e mescolate ancora con molta cura.
  • Scaldate abbondante olio in una casseruola dai bordi alti. Sarà pronto, quando immergendo nell’olio uno stecchino di legno, quest’ultimo inizierà immediatamente a sfrigolare.
  • Create delle palline di impasto grandi quanto una noce, servendovi di due cucchiai e passando l’impasto da uno all’altro.
  • Lasciate cadere i bignè nell’olio bollente, pochi per volta per non far scendere troppo la temperatura dell’olio. Cuoceteli finché i bignè saranno dorati, gonfi e leggeri, rigirandoli per farli dorare uniformemente.
  • Una volta cotti, scolateli con un mestolo forato e metteteli a perdere l’olio in eccesso su carta assorbente. Mangiarli tiepidi o freddi.

Variante: Come i bignè classici, anche i bignè salati al pecorino e salvia sono vuoti all’interno, quindi si prestano bene ad essere farciti, ad esempio con crema al parmigiano o più leggere creme allo yogurt.

Variante: Con questo stesso impasto potrete preparare deliziosi bignè al forno, basterà trasferire l’impasto in una tasca da pasticcere, creare dei mucchietti ben distanziati tra di loro di impasto su una leccarda ricoperta di carta forno e cuocerli in forno statico già caldo a 200° per circa 20 min.

Torta salata di bignè alla fonduta di Parmigiano Reggiano
Profiteroles al cioccolato ricetta facile

Gravity cake m&m’s

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.