Tagliolini con colatura di alici

Tagliolini con colatura di alici

Ne ho sentito parlare tante volte della colatura di alici, ma pur essendo campana e relativamente vicina alla costiera amalfitana e a Cetara, in particolare, non l’avevo mai assaggiata. Poi marito un bel giorno si presenta a casa con una confezione e all’interno indovinate un pò cosa c’era… una bella boccettina di colatura di alici…

Ed ecco a voi cosa ne è uscito!!!tagliolini con colatura di alici

Ingredienti:

  • tre cucchiai di colatura di alici
  • sei cucchiai di olio
  • 5 spicchi di aglio
  • un bel pò di prezzemolo
  • 250 gr di tagliolini
  • un peperoncino
  • NIENTE SALE

Preparazione:

Quasi tutte le ricette della pasta con colatura di alici che si trovano sul web prevedono il condimento della pasta con l’emulsione a crudo. Io invece ne ho fatto una mia versione che ritrovate qui nei tagliolini con colatura di alici.preparazione della colatura di alici

Il condimento con l’emulsione di colatuta di alici, aglio, olio e prezzemolo sarà a crudo ma aggiungo un passo precedente.

Innanzitutto, prima di ogni altra cosa, in una ciotola, preferibilmente di coccio, emulsionare tre cucchiai di colatura di alici con tre cucchiai di olio extravergine di oliva, con l’aglio fatto a pezzi grandi (che prima di condire la pasta elimineremo) e con il prezzemolo tritato. L’emulsione deve riposare almeno per una mezz’oretta in modo che acquisti sapore.

Subito dopo preparo la pentola per scaldare la pasta, mettendola sul fuoco in modo raggiunga il bollore.

Nel frattempo in un tegame soffriggo tre spicchi di aglio con tre cucchiai di olio extravergine di oliva e un pezzetto di peperoncino, fino a doratura. E questo è il passaggio che non si ritrova nelle ricette più utilizzate.

IMPORTANTE: NIENTE SALE NE’ NELLA PASTA NE’ NEL SUGO

Una volta che l’acqua ha raggiunto il bollore, calo la pasta che scolerò rigorosamente al dente e farò saltare nel tegame in cui ho soffritto l’olio, con l’aggiunta di un mestolo di acqua di cottura. A questo punto una volta impiattato suddividiamo l’emulsione a base di colatura di alici sui vari piatti.

Considerando la quantità di pasta prevista dalla ricetta, ne usciranno tre piatti circa, per cui se calate una maggior quantità di pasta dovrete proporzionalmente aumentare il condimento.

Se volete sentire il sapore in modo più deciso basterà aggiungere nell’emulsione qualche cucchiaio in più di colatura di alici.

Il mio giudizio sul piatto? Una verà bontà…

                                                                             by Annagaia

 

 
Precedente Alberelli zenzero e cannella gluten free Successivo Struffoli stregati al cioccolato

18 commenti su “Tagliolini con colatura di alici

  1. Annamaria tra forno e fornelli il said:

    Mai sentito parlare della colatura di alici, ma il piatto che ne è venuto fuori è sicuramente delizioso1

     
  2. Non ho mai assaggiato la colatura di alici, va be che sono vegetariana però non ho mai avuto modo neanche di vederla in commercio..E’ molto saporita vero?Sicuramente mio marito ne gradirebbe il gusto!

     
    • In effetti è un prodotto tipico campano, in particolare di Cetara in costiera amalfitana. Sì è molto saporita e dal gusto forte, per cui se tuo marito è buongustaio, la gradirebbe. Se ti trovi dalle mie parti è da assaggiare!

       

I commenti sono chiusi.