Astice e tagliatelle

astice e tagliatelle

Un primo piatto dal gusto ricercato le astice e tagliatelle. Non è poi tanto difficile da realizzare basterà avere soli l giusta dose di pazienza per spolpare l’ astice e le sue chele. Ma una volta fatto questo ciò che se ne ricaverà sarà tutto sapore e che sapore!astice e tagliatelle

Proviamoci insieme…

Ingredienti:

  • 300 gr di tagliatelle
  • 1 astice
  • un quindicina di pomodorini
  • uno spicchio di aglio
  • pepe nero
  • un peperoncino
  • basilico e prezzemolo
  • vino bianco per sfumare
  • olio di oliva
  • 100 gr di panna da cucina

Preparazione:

Iniziamo col preparare il sugo con l’astice. Io l’ ho fatto con l’ astice congelato non ci riuscirei mai con l’astice vivo. L’ ho fatto decongelare a temperatura ambiente e poi con una forbice da cucina l’ ho tagliato a metà per tutta la lunghezza. Ho pulito la parte della testa dalle interiora e sciacquato bene. Ho staccato le chele e le ho schiacciate con uno schiaccianoci.

Quindi ho fatto soffriggere l’aglio tritato finemente e il peperoncino nell’ olio extravergine di oliva. Ho aggiunto le due parti di astice intere e le chele e ho irrirato con del vino bianco e ho lasciato evaporare girando spesso l’ astice.

Nel frattempo ho tagliato i pomodorini a dadini, li ho aggiunti in padella e li ho lasciati insaporire.

Ho recuperato i due pezzi di astice per procedere alla spolpatura. In effetti ho tolto tutta la polpa presente nel carapace, facendo attenzione a non romperlo in quanto servirà per guarnire il piatto di tagliatelle quando lo serviamo. Ho tagliato la polpa a pezzetti piccolissimi e li ho aggiunti al sughetto in cottura. Ho raggiunto anche il carapace svuotato.

Ho aggiunto un bicchiere di acqua e ho lasciato cuocere il tutto per una decina di minuti o comunque fino a che non evapori. Alla fine ho aggiunto qualche foglia di basilico e un pó di prezzemolo sminuzzati finemente e i 100 gr di panna. E ho lasciato insaporire per 4/5 minuti. Ho aggiustato di sale e pepe.

A questo punto il sughetto è pronto e al momento del pasto basterà sbollentare le tagliatelle e scolarle al dente.

Naturalmente io tolgo sempre un pó di sughetto e lo metto da parte in modo che ciascun piatto sia bello condito. In questo caso tolgo anche il carapace e le chele che metterò su ciascun piatto.

Quindi una volta cotte le tagliatelle al dente le salto in padella, facendo insaporire bene. Poi impatto le tagliatelle e aggiungo un paio di cucchiai di condimento su ciascun piatto…

E voilà buon appetito by Annagaia

 
Precedente I bretzel senza glutine con lievito madre Successivo Torta sacripantina gluten free

14 commenti su “Astice e tagliatelle

I commenti sono chiusi.