Sugo allo scoglio con linguine

Sugo allo scoglio con linguine

Un classico della cucina a base di pesce il sugo allo scoglio che io utilizzo per condire le linguine o gli spaghetti, per me naturalmente gluten free… Un misto di molluschi associati a gamberetti e seppie, insaporiti da pomodorini datterini, tanto olio e un po’ di pepe… Alla fine un piatto semplice ma gustoso e che riesce bene non tanto per la bravura di chi lo cucina ma per la bontà degli ingredienti… Gioia pura per il palato, anche sglutinato come il mio…sugo allo scoglio con linguine

Ingredienti per 3/4 persone:

  • 400 gr di vongole veraci
  • 300 gr di lupini
  • due seppioline
  • 500 gr di cozze
  • 200 gr di gamberetti
  • uno spicchio di aglio
  • peperoncino
  • olio extravergine di oliva(abbondante)
  • pepe nero secondo il vostro gusto
  • prezzemolo
  • 10 pomodorini rossi del piennolo
  • 300/400 gr linguine o spaghetti

Preparazione:

Per la preparazione di un buon sugo allo scoglio occorre procedere per fasi.
Innanzitutto sciacquate bene i frutti di mare sotto l’acqua corrente e metteteli in dell’acqua fresca. Quindi procedete all’apertura di ciascun tipo di frutti di mare. Mettete sul fuoco una pentola alta mettete all’interno le vongole veraci e i lupini di mare,  leggermente sgoccioli,  e coprite con un coperchio, saranno pronte quando rimestando bene saranno tutte aperte, ci vorranno circa 10 minuti.
Procedete nel frattempo alla pulitura delle cozze. Bisognerà prima pulirle del filetto interno tirandolo, dopodicchè procederete all’apertura in pentola. Quindi in una pentola alta mettete le cozze leggermente sgocciolate, coprite con un coperchio e attendete che si aprano.
A questo punto togliete i frutti di mare dalle pentole, mettetele in una ciotola e filtrate il sugo sia delle cozze e delle vongole, in quanto vi servirà in fase di cottura, contenendo gran parte del sapore dei frutti di mare.
In una padella abbastanza capiente mettete a soffriggere aglio, olio extravergine di oliva, abbondante secondo il vostro gusto, e peperoncino. Quando l’aglio sarà ben dorato eliminatelo e nel tegame aggiungete i gamberetti e le seppioline tagliate a pezzettini, lasciate cuocere qualche minuto. Aggiungete quindi le vongole, i lupini di mare e le cozze e lasciate insaporire per circa 5 minuti. Aggiungete ora, i pomodorini rossi del piennolo tagliati a cubetti grossolanamente e fate appassire. Quindi aggiungete il brodo di vongole e cozze filtrato.
Lasciate andare in cottura il sugo allo scoglio a fuoco moderato per una decina di minuti, solo alla fine assaggiate di sale e se serve aggiungetene, aggiungete pepe e solo alla fine un po’ di prezzemolo tritato. Mettete da parte la metà del sugo allo scoglio, l’altra metà lasciatela nel tegame.
Al momento del pranzo sbollentate le linguine o gli spaghetti in abbondante acqua salata e scolate al dente. Versate nel tegame con la metà del sugo e saltate per un paio di minuti, se serve aggiungete olio extravergine di oliva fresco.

Quindi impiattate e mettete su ciascuna porzione una parte del sugo allo scoglio messo da parte, in questo modo in tutti i piatti ci sarà una pari quantità di condimento.
In ultimo cospargete di prezzemolo tritato e gustate questa bontà…

                                                                                           by Annagaia

 

 
primi piatti, primi piatti a base di pesce

Informazioni su la mia cucina gluten free

Benvenuti nel mio blog... qui troverete tante ricette tutte, naturalmente, gluten free... Ho scoperto di essere celiaca a 37 anni e da quel giorno ho fatto e rifatto tutto ciò che di commestibile i miei occhi hanno visto... non è stato facile, ma non mi sono data per vinta... oggi dopo un pò di anni dico che la celiachia non è poi così brutta come avevo pensato all'inizio! Non sono una cuoca, tutt'altro, sono un consulente finanziario... quindi tutti... con un pò di buona volontà... possono cercare di raggiungere un obiettivo: le pari opportunità in tavola!!!

Precedente Alberello di sfoglia salato senza glutine Successivo Crepes senza glutine