Bombette pugliesi senza glutine a modo mio

bombette pugliesi senza glutine

Un secondo di carne molto gustoso le bombette pugliesi senza glutine a modo mio. La prima volta che le ho provate mi sono state regalate da un amico pugliese, per me celiaca, senza pane grattugiato. Essendo però la versione originale la panatura, io ho pensato di replicare in versione gluten free con l’utilizzo del pangrattato senza glutine per tutti. E il risultato devo dire che è stato davvero soddisfacente a detta di mio marito che aveva provato quelle originali e ha mangiato le mie di gusto.

Bombette pugliesi senza glutine a modo mio

Le bombette possono essere realizzate sia con carne di vitello o manzo sia con  prosciutto di maiale, in entrambi i casi tagliati molto sottili, in origine erano preparate con fettine di carne di cavallo. Nelle diverse versioni anche il ripieno può variare potendo utilizzare fettine di prosciutto, speck o anche pancetta insieme a formaggi come caciotta affumicata, provola o caciocavallo, tutti tagliati a fettine sottili.

Ma gli involtini con qualsiasi tipo di ingrediente vengono fatti e in qualsiasi modo vengono realizzati sono sempre buoni. Infatti le ricette degli involtini sono davvero tante. Possiamo realizzarli con la carne di manzo, con il tacchino, con il pollo o con il maiale, ma anche con carne di capra o con la cotica semplice o ripiena. Li possiamo cuocere in bianco o al ragù semplicemente aromatizzati o anche ripieni come la braciola ripiena con salsiccia o gli involtini di pollo ripieni al pesto.

Se poi siamo dei buongustai possiamo realizzare gli involtini anche col pesce come gli involtini di pesce spatola o il pesce spada o con le sarde. Per i vegetariani e i vegani poi possono deliziare il loro palato preparando involtini con gli ortaggi come gli involtini di melanzane e di zucchine o con verdura a foglia larga come gli involtini di verza con vari ripieni. Con questi regimi alimentari nel ripieno potranno essere utilizzati gli ingredienti a base vegetale.

Quindi sbizzarritevi ad arrotolare!

  • DifficoltàMedia
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaFornoPiastra
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per le bombette pugliesi senza glutine a modo mio:

20 fette di vitello o manzo (taglio carpaccio )
20 fette di speck tagliate sottili
20 fette di formaggio provola o caciocavallo (tagliato sottile)
150 g di pangrattato senza glutine (circa)
6 ciuffi di prezzemolo
1 rametto di rosmarino fresco
1 spicchio di aglio
q.b. pepe nero
q.b. sale
q.b. olio extravergine d’oliva

Cosa ci occorre:

1 Piastra in ghisa
1 Forno
1 Tagliere
1 Ciotola
1 Batticarne

Preparazione delle bombette pugliesi senza glutine.

La preparazione delle bombette pugliesi senza glutine è molto semplice. Bisogna sostanzialmente preparare degli involtini farciti con la carne di manzo taglio carpaccio.

Preparate il pangrattato aromatizzato senza glutine.

In un frullatore mettete una parte del pane grattugiato senza glutine aggiungete il prezzemolo, l’aglio e il rosmarino e lasciate tritare. Se non amate il profumo forte dell’aglio aggiungetelo in pezzi grandi e lasciate riposare per far insaporire, poi lo eliminate.

Procedete a questo punto alla preparazione degli involtini.

Disponete su un tagliere le fettine di carne taglio carpaccio. Ricoprite ciascuna fetta con una fettina di caciocavallo affumicato, tagliato sottile e una fetta di speck. Mantenetevi centrali, lasciando i lati liberi, ricoprendo la fettina per tutta la lunghezza. Aggiungete un cucchiaio di pane grattugiato aromatizzato e irrorate  con un filo d’olio evo. Ripiegate le fette di carne ai due lati, quindi ripiegate i lembi di carne in più rispetto allo speck sul lato superiore e arrotolate in modo molto stretto l’involtino. Il ripiego laterale sigillerà le bombette in modo che in cottura tutti i sughi interni e il caciocavallo non fuoriescano.

Passate poi ciascun involtino di carne nel pane grattugiato aromatizzato, pressando in modo che la panura aderisca bene intorno alla carne. 

A mano a mano che realizzate gli involtini riponete su di un vassoio.

Farcite le fettine con caciocavallo

speck e pangrattato senza glutine

Arrotolate le fettine farcite

Impanate con il pane grattugiato

Una volta pronte tutte le bombette pugliesi senza glutine sarete pronti per la cottura. 

Potrete cuocere in due modi diversi arrosto o al forno. Se preferite fare le bombette arrostiti, potete cuocere su una piastra di pietra rovente o alla brace con il carbone. In entrambi i casi la cottura deve essere lenta.

Se volete cuocere al forno, invece in una teglia capiente e antiaderente posizionate le bombette una di fianco all’altra. Irrorate con dell’olio extravergine di oliva e infornate in forno caldo a 220° per 25/30 minuti circa. Per i primi 15 minuti cuocete coperti con la carta argentata e poi scoprite per far rosolare le bombette.

Gustate le bombette pugliesi senza glutine accompagnate da una fresca insalata di lattuga e pomodori.

by Annagaia

Conservazione

Le bombette pugliesi possono essere preparate anche in anticipo, ad esempio il sabato per il pranzo della domenica. In ogni caso possono essere conservate per un paio di giorni in frigo o essere congelate per essere utilizzate all’occorrenza. In questo ultimo caso però prima di cuocerle occorrerà ripassarle nel pangrattato in modo da sciugare eventuale umidità creata dallo scongelamento.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria
 

Pubblicato da la mia cucina gluten free

Benvenuti nel mio blog... qui troverete tante ricette tutte, naturalmente, gluten free... Ho scoperto di essere celiaca a 37 anni e da quel giorno ho fatto e rifatto tutto ciò che di commestibile i miei occhi hanno visto... non è stato facile, ma non mi sono data per vinta... oggi dopo un pò di anni dico che la celiachia non è poi così brutta come avevo pensato all'inizio! Non sono una cuoca, tutt'altro, sono un consulente finanziario... quindi tutti... con un pò di buona volontà... possono cercare di raggiungere un obiettivo: le pari opportunità in tavola!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights