Crea sito

Pizza in teglia senza glutine 24 ore

Pizza in teglia senza glutine tipo Bonci 24 ore di lievitazione

Alta soffice profumata la pizza in teglia senza glutine è una delizia per il palato… Per noi celiaci i lievitati sono quasi sempre una nota dolente, da qui il mio scetticismo per un impasto particolare come quello della pizza in teglia di Bonci. Ho seguito tutti i passaggi e devo dire che il mio esperimento è riuscito alla perfezione!Pizza in teglia senza glutine 24 ore

Ingredienti per la pizza in teglia con 500 gr di farina:

  • 160 gr di max free
  • 180 gr revolution
  • 160 gr di Caputo o Glutafin
  • 390 ml di acqua
  • 7 gr di lievito di birra
  • 5 gr di zucchero
  • 10 gr di sale
  • 20 ml di olio

Preparazione della pizza senza glutine con 24 di lievitazione:

Inizio impasto ore 20 per cottura alle 20 del giorno successivo 

Io per impastare ho usato la planetaria ma potete utilizzare sia il Bimby sia la macchina del pane o anche il metodo classico dell’impasto sulla spianatoia. 

Innanzitutto inserite nella ciotola l’acqua tiepida, il lievito e lo zucchero. Fate lavorare con il gancio a foglia fino a far sciogliere il lievito.

Quindi aggiungete una metà della farina e fate lavorare a velocità media per qualche minuto. Poi aggiungete la restante parte di farina e fate assorbire. Aggiungete infine il sale e, a filo, l’olio facendo lavorare a velocità media fino a completo assorbimento. Il tutto dovrà durare 3/4 minuti.

Poi fate lavorare a intermittenza 5 minuti impasta e 5 minuti riposo e fate ripetere per 2 volte.

A questo punto date le pieghe all’impasto.

Scaravoltate su una spianatoia ben infarinata con farina di riso e stendetelo picchiettandolo sulla spianatoia ben infarinata con farina di riso. Quindi ripiegate su se stesso a portafoglio, cioè dividete virtualmente in tre l’impasto, piegate un lembo verso il centro e ripiegate il lato opposto sul primo. Poi ripiegate l’impasto  richiudendolo sul fondo creando una panetto a forma di palla.

Ripetete l’operazione per 3 volte alternando a 10 minuti di riposo, in questo modo l’impasto prenderà forza.

Infine, fate riposare a temperatura ambiente sulla spianatoia per altri 30 minuti.

Quindi recuperate il panetto e riponete in una ciotola leggermente unta con olio, coprite e mettete in frigorifero fino alle 18 circa del giorno successivo.

Trascorse le 22 ore circa previste sarete pronti a preparare la pizza in teglia tipo Bonci senza glutine.

Recuperate l’impasto dal frigo e lasciatelo a temperatura ambiente per circa 30 minuti in modo possa acclimatarsi.

Quindi stendete l’impasto della pizza senza glutine in una teglia unta con dell’olio extravergine di oliva. Adagiate l’impasto e picchiettando con i polpastrelli allargate l’impasto srendendolo.Fate riposare per altri 30 minuti circa.

Preparate il forno per la cottura.

Fate scaldare il forno alla massima temperatura per circa 30 minuti. Al momento di infornare  forno dovrà essere rovente.

Infornate la pizza in teglia senza glutine a 250° prima senza condimento per circa 10 minuti.

Poi condite con il condimento che più vi aggrada. Se fate una pizza margherita cospargete la superficie con il pomodoro leggermente salato, ruotando il cucchiaio a mano a mano la condite, cospargete con la mozzarella a dadini e un filo di olio extravergine di oliva.

Infornate a 250° per altri 20 minuti sul ripiano più basso per i primi 10 minuti e poi sul ripiano alto per altri 10 minuti. Posizionate la leccarda sopra la pizza all’incontrario in modo faccia da cupola, concentrerà il calore.

Sfornate quando la pizza è ben dorata e servite su un ripiano di legno calda fumante.Pizza in teglia senza glutine 24 ore

                                      by Annagaia 

 

 

 

Pubblicato da la mia cucina gluten free

Benvenuti nel mio blog... qui troverete tante ricette tutte, naturalmente, gluten free... Ho scoperto di essere celiaca a 37 anni e da quel giorno ho fatto e rifatto tutto ciò che di commestibile i miei occhi hanno visto... non è stato facile, ma non mi sono data per vinta... oggi dopo un pò di anni dico che la celiachia non è poi così brutta come avevo pensato all'inizio! Non sono una cuoca, tutt'altro, sono un consulente finanziario... quindi tutti... con un pò di buona volontà... possono cercare di raggiungere un obiettivo: le pari opportunità in tavola!!!