Panettone gastronomico senza glutine

Panettone gastronomico senza glutine

Tante volte in questi anni ho mirato con indìvidia durante il periodo natalizio il panettone salato e, altrettante volte mi sono ripromessa di voler preparare il panettone gastronomico senza glutine… Quindi ho colto l’occasione del compleanno di mio marito perché volevo preparare qualcosa di salato ma che non fosse la solita pizza, la solita focaccia, la solita piadina e quindi ho pensato di cimentarmi in quest’altra prova.   L’ho preparato il giorno prima così che se non mi riusciva avrei potuto di ripiegare su un’altra pietanza.  Ma contro ogni mia aspettativa è riuscito non buono ma buonissimo e non l’ho mangiato solo io che sono celiaca ma l’hanno non solo mangiato, ma anche apprezzato,  ricevendo anche i complimenti. 

Per la prima volta ho usato Sarà la farina di teff in abbinamento alla farina Molino Dallagiovanna e il panettone gastronomico senza glutine è riuscito. Per cui metto a vostra disposizione la ricetta in modo possiate prepararlo durante il periodo natalizio. panettone gastronomico senza glutine

La preparazione prevede due passaggi, vale a dire la preparazione della biga e successivamente dell’impasto definitivo. Essendo comunque un panettone non è un impasto facilissimo ma fattibile basta seguire bene tutti i passaggi. 

Ingredienti per la biga:

  • 150 g di farina di teff
  • 180 ml acqua
  • 8 g di lievito secco

Ingredienti per il secondoimpastoo:

  • 400 g di farina di cui 100 g farina di teff  e 300 g farina Molino Dallagiovanna per lievitati
  • 175 ml di latte
  • 40 g di zucchero
  • 10 g di sale
  • 4 uova medie
  • 80 g di burro a pomata
  • 8 g di lievito secco
  • due cucchiaini di miele

Preparazione:

Innanzitutto procedete con la preparazione della biga versando tutti gli ingredienti insieme e lasciando impastare. Io l’ho preparata la sera prima di effettuare l’impasto definitivo in modo da farla lievitare tutta la notte, anche se, bastano 3-4 ore. Inoltre ho effettuato l’impasto con la macchina del pane in quanto gli ingredienti sì amalgamano meglio e ho lasciato lievitare all’interno dello stesso cestello della macchina,  quindi al caldo fino alla mattina.

La mattina recuperate il lievitino e aggiungete la farina, lo zucchero, il lievito secco e lasciate amalgamare. Quindi aggiungete le uova uno per volta, aggiungendo il successivo quando il precedente è stato assorbito. Aggiungete il miele, il latte intiepidito, a filo, con la macchina in funzione e lasciate lavorare finché non viene assorbito. Aggiungete, infine, il sale e il burro a pomata e lasciate lavorare. Io ho usato la funzione impasto della macchina del pane, che comprende anche la lievitazione. 

Lasciate lievitare per un paio d’ore, fino al raddoppio. 

Una volta pronto l’impasto lievitato potrà essere trasferito nella forma per il panettone però prima scaravoltata il l’impasto sulla spianatoia un po’ infarinata e con le mani unte di olio date delle pieghe.  L’impasto all’inizio sarà molto morbido per cui tendere ad appiccicarsi quindi molto utile e l’utilizzo di una spatola. Allargate l’impasto come a creare un rettangolo e ripiegate portando la parte superiore della pasta verso il centro. Portate al centro anche il lembo inferiore della pasta, piegate e schiacciate.  Ripetete l’operazione dopo aver girato il panetto del panettone gastronomico senza glutine di 90°. Naturalmente questo passaggio può essere anche saltato,  ne risentirà però la morbidezza del panettone gastronomico senza glutine.

Una volta quindi lievitato l’impasto e effettuato il procedimento di piegatura otterrete una palla che metterete all’interno dello stampo per panettone. Potrete utilizzare quello in alluminio che dovrete precedentemente imburrare o utilizzare quello di cartone. Lasciate lievitare così il vostro panettone fino a che l’impasto non raggiunga un dito sotto il bordo superiore dello stampo. Quindi riscaldate il forno a 220°, spennellate con l’uovo e infornate il panettone gastronomico senza glutine per circa 40-45 minuti.  Quando vedrete che la superficie si sarà dorata a questo punto il panettone sarà cotto sfornate e ponetelo a testa in giù infilzandolo con uno spillone o ferro per la maglia mettendo dei pesi ai lati. In questo modo la cupola non si sgonfierà.

Fate raffreddare il panettone gastronomico senza glutine e iniziate a preparare la farcitura. Con un coltello affilato tagliate il panettone gastronomico almeno in 6/7 dischi spalmati ciascun disco di maionese, se vi piace. Farcite alternando i vari dischi i vari gusti.  Magari con tonno e lattuga, l’altro con patè di olive, prosciutto crudo e lattuga un altro con patè di olive e salame. Diciamo che potete sbizzarrirvi.

Io ho utilizzato un patè di tonno e un patè di olive preparati da me, della lattuga, del prosciutto crudo, del prosciutto cotto e del salame. E ho guarnito con della scarola riccia.

Se lo preparate farete un figurone…

       by Annagaia

 

 

 
Precedente Cannolo fritto senza glutine Successivo Dolci di Natale senza glutine