Marmellata di mandarini cinesi o kumquat

Marmellata di mandarini cinesi o kumquat

Ho un bell’ albero di kumquat in giardino e vedendoli belli freschi e lucidi mi è venuta la bella idea di fare una bella marmellata di mandarini cinesi. Poi gli usi potranno essere vari: ne ricaveró biscotti, crostate, dolci dalle belle fattezze o semplicemente ne spalmerò in abbondanza su pane tostato e fette biscottate gluten free…marmellata di mandarini cinesi

Ingredienti:

  • 600 grammi di mandarini cinesi
  • 400 g di zucchero di canna o metà del peso dei mandarini cinesi pronti per la cottura
  • mezzo limone

Preparazione:

Mettete in una ciotola i mandarini cinesi e il limone con acqua fredda per almeno due ore. Strofinate i frutti in modo da eliminare eventuali residui di impurità sulla buccia.

Quindi, punzecchiateli con uno stuzzicadenti e rimetteteli a bagno in una ciotola con l’acqua fredda e lasciateli stare per tre giorni cambiando l’ acqua almeno una/due volte al giorno, sostituendola con acqua fresca. Questo procedimento serve a eliminare l’acidità dalla buccia del mandarino cinese o kumquat e del limone.

A questo punto tagliate i mandarini cinesi in quattro parti eliminate i semi e metteteli nel boccale del Bimby. Tagliate anche il limone e aggiungetelo ai mandarini cinesi. Aggiungete lo zucchero e cuocere per 30 minuti a 100° con velocità 1-2. Quindi, continuare la cottura per altri 30 minuti a temperatura varoma con velocità 1.

Nel frattempo sterilizzate i vasetti. Lavateli bene e metteteli a bollire in una pentola alta. Una volta giunto il bollore, lasciare bollirebper 10 minuti. Quindi, togliere i vasetti dalla pentola e metterli a testa in giù su un panno.

A questo punto, procedete con l’ invasatura della marmellata di mandarini cinesi. Versate il la marmellata in ciascun vasetto, tappateli e poneteli a testa in giù per 12 ore o comunque fino al raffreddamento, per creare il sottovuoto.

Se ne fate una bella scorta e quindi volete conservarli per lungo tempo, potete fare un ulteriore passaggio, metodo che ha sempre usato la mia mamma e che io seguo alla lettera. Io provvedo cioè, anche alla bollitura dei vasetti. Metto i vasetti pieni di marmellata di mandarini cinesi in un pentolone pieno di acqua e una volta che ha raggiunto il bollore, li faccio bollire per una decina di minuti. Dopo di che spengo, lascio raffreddare e ripongo definitivamente i vasetti per consumarli durante l’anno. In questo modo sono più sicura che il sottovuoto si sia creato.

E poi, naturalmente, gustatela questa marmellata che è buonissima…

                                                                                                   by Annagaia

 

 
conserve per la dispensa, dispensa , , ,

Informazioni su la mia cucina gluten free

Benvenuti nel mio blog... qui troverete tante ricette tutte, naturalmente, gluten free... Ho scoperto di essere celiaca a 37 anni e da quel giorno ho fatto e rifatto tutto ciò che di commestibile i miei occhi hanno visto... non è stato facile, ma non mi sono data per vinta... oggi dopo un pò di anni dico che la celiachia non è poi così brutta come avevo pensato all'inizio! Non sono una cuoca, tutt'altro, sono un consulente finanziario... quindi tutti... con un pò di buona volontà... possono cercare di raggiungere un obiettivo: le pari opportunità in tavola!!!

Precedente Pizzette senza glutine a cuore Successivo Crostata di sfoglia senza glutine