Pappardelle al ragù di lepre

Questo primo piatto è una ricetta tipica Toscana; se si è amanti della cacciagione e del sapore selvatico, questa è una ricetta davvero buona, spendendo qualche euro di più, si potrà far un ottimo figurone ad amici e parenti

  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 500 gr pappardelle
  • 2/3 pomodori maturi
  • 1 lepre piccola
  • q.b. vino rosso
  • 1 cipolla bianca
  • 1 carota
  • 1 costa sedano
  • 2/3 foglie di alloro
  • 3/4 chiodi di garofano
  • q.b. olio e.v.o
  • 150 gr pancetta
  • q.b. brodo di carne
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

  1. Preparare la lepre alla cottura, tagliarla a pezzi e metterla in una ciotola; aggiungere la cipolla, la carota e il sedano tagliato a cubetti, le foglie di alloro lavate e pulite e i chiodi di garofano; unire all’ultimo il vino, il sale e pepe; lasciate marinare per almeno 2 giorni

    Prelevare i pezzi di carne, sgocciolarli, asciugarli e metterli in una casseruola con un filo d’olio insieme alla pancetta, tritata in precedenza, fare rosolare bene e sfumare con il vino utilizzato per marinare la carne, filtrato

    Frullare le verdure usate, eliminando l’alloro e i chiodi di garofano e unirle alla lepre con un pochino di brodo e i pomodori pelati e tagliati a pezzi; lasciar cuocere per almeno 3 ore a fuoco basso

    Quando sarà terminata la cottura del ragù, cuocere la pasta, tirarla su un po’ al dente e al momento di servirla si può condirla solo con il sugo e decorare con i pezzi di lepre sopra, insieme a una bella spolverata di parmigiano

Note

Precedente Gnocchi integrali Successivo Canederli a modo mio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.