Crea sito

Gnocchi prezzemolati al salmone

Questi gnocchi sono una variante fresca del più classico e sfizioso piatto della cucina italiana.

Gnocchi di prezzemolo al salmone
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2-4
  • CucinaItaliana

Ingredienti per gli gnocchi prezzemolati

  • 500 gpatate
  • 150 gFarina 00
  • 4 ramettiprezzemolo
  • 1uovo intero
  • q.b.Sale

Ingredienti per il sugo al salmone

  • 250 gSalmone affumicato
  • 1/2cipolla
  • 100 gPanna fresca liquida
  • 1/2 bicchiereVino bianco
  • 1 filoolio evo
  • q.b.prezzemolo tritato
  • q.b.Succo di limone

Preparazione degli gnocchi

  1. Bollire le patate in acqua leggermente salata fino a che non risultino abbastanza morbide al centro provando ad infilzarle con i rebbi di una forchetta, quindi con una ramina scolarle e metterle in una ciotola di vetro a stiepidire leggermente. N.B.: più le patate sono calde più farina sarà necessario incorporare.

  2. Lavare bene i rametti di prezzemolo, asciugarli, prelevarne solo le foglioline e tritare quest’ultime abbastanza finemente ma senza esagerare tenendolo da parte in una ciotolina. Andrà incorporato all’impasto degli gnocchi.

  3. Schiacciare le patate con uno schiaccia patate, metterle in un tagliere abbastanza grande, meglio se su di una spianatoia per pasta. formare il classico vulcano di patate schiacciate, aggiungere l’uovo intero precedentemente sbattuto un po con la forchetta, aggiungere un filo di sale appena e procedere ad incorporare la farina mano a mano che si impasta il tutto, aggiungendo anche il prezzemolo tritato precedentemente.

  4. Una volta finito di tirare l’impasto degli gnocchi, suddividerlo in tre quattro piccoli panetti rotondi avendo cura di coprirli con della pellicola da cucina per non farli seccare troppo, cominciando a lavorarne uno alla volta e portarlo nella forma di un piccolo cilindro allungato, giusto del diametro in cui vorrete i vostri gnocchi, quindi procedere a sezionare i vostri gnocchi dal cilindro d’impasto.

    Un consiglio: Sporcare sempre leggermente il piano di lavoro con un po di farina in modo che non si appiccichi l’impasto, e per lo stesso motivo, una volta fatti gli gnocchi disporli su di un vassoio e infarinateli ancora leggermente, meglio ancora se ne userete uno di cartone come ad esempio un vassoio da pasticceria.

Procedimento per il sugo al salmone

  1. Iniziare tagliando a dadini e abbastanza finemente la cipolla, in modo che possa così facilitarsi la cottura e risulti più digeribile

  2. Tagliare a striscioline di un cm il salmone affumicato, quindi tagliar le striscioline ottenute ancora una volta nell’altro senso, in modo di ottenerlo in quadretti di un cm per lato.

    In una padella abbastanza larga mettere a scaldare un filo di olio evo, quindi mettere la cipolla a dadolini e lasciarla appassire a fuoco lento.

  3. Appassita la cipolla è il momento di aggiungere il salmone affumicato a quadretti avendo cura di mescolare delicatamente con un cucchiaio di legno, e non appena comincia a cambiar colore diventando chiaro e opaco, aggiungere il vino bianco e lasciarlo sfumare un minuto, mantenendo sempre il fuoco medio basso.

  4. Buono a sapersi: Il salmone affumicato cuoce rapidissimamente dato che già l’affumicatura e la salatura a cui è sottoposto è una sorta di precottura.

  5. Aggiungere il succo di mezzo limone per dare acidità al sugo e smorzare la nota affumicata e grassa tipica del salmone.

  6. A questo punto incorporare la panna fresca liquida nel sugo e farla tirare per 5 – 10 minuti a fuoco basso, mescolando spesso il sugo. Al termine della cottura aggiungere un pizzico di prezzemolo tritato a crudo in modo da dare freschezza al piatto.

    Consiglio di non aggiungere sale, dato che il salmone affumicato è già salato di suo e tende a cedere sapidità al sugo durante la cottura.

  7. A questo punto il sugo al salmone affumicato è pronto per essere gustato. Buon appetito!

Suggerimenti e note finali

Le dosi degli ingredienti per gli gnocchi sono piuttosto soggette alla tipologia di patata usata e alla sua consistenza: ciò implica che venga messa più o meno farina rispetto alla quantità di patate usate.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Francy

Siamo una coppia nella vita come ai fornelli, amanti della buona cucina, rispettosi delle tradizioni senza nulla togliere a ricette più innovative.