Crea sito

Agnello in potacchio al forno

Il potacchio è una preparazione tipica della cucina tradizionale delle Marche. Questo tipo di preparazione si presta sia a cotture in tegame sia in forno, adatto per tutte le carni di animali di bassa corte tra cui polli, conigli e agnello, ma anche a preparazioni di pesce tra cui il baccalà e le lumachine di mare seppur con qualche opportuna variazione.

Agnello in potacchio al forno
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti

Versione classica detta “in bianco”
  • 1 kgCostolette di agnello (o anche bistecchine di coscio)
  • 2 bicchieriVino bianco
  • q.b.olio evo
  • 8 spicchiAglio rosso (di cui 2 vanno messi in camicia)
  • 2 ramettiRosmarino
  • 1 mazzettoMaggiorana
  • 1 ciuffoTimo
  • qualchePomodorino
  • q.b.Sale e pepe
  • 2Bacche di ginepro

Per la variante con patate

  • 6Patate (o 500 gr di patate novelle)
  • 1Cipolla bianca

Preparazione

Versione cosiddetta “in bianco”
  1. Iniziare con lo speluccare le foglioline del rosmarino e della maggiorana dai rametti, pulire l’aglio dalla pellicina (tranne 2 spicchi che andranno messi con la camicia), appoggiarsi ad un tagliere e tritare il tutto finemente.

    In una ciotola capiente condire con sale e pepe la carne di agnello, quindi aggiungere un pochino d’olio extra vergine di oliva, gli odori tritati con l’aglio e massaggiare delicatamente.

    A questo punto passare a disporre la carne in una terrina con della carta da forno (si può usare anche una teglia da forno di alluminio), aggiungendo le bacche di ginepro schiacciate, i due spicchi d’aglio in camicia che avevate lasciato da parte, i due bicchieri di vino bianco e i pomodorini tagliati a metà.

  2. A questo punto spargere sopra alla carne le foglioline di timo ed infornare in forno ventilato preriscaldato a 230 gradi e cuocere per circa 35 minuti.

    Di tanto in tanto rigirare le costine con una pinza: il vostro agnello sarà pronto quando quasi tutto il sughetto di cottura sarà evaporato, se ne rimarrà un pò, questo manterrà morbida la vostra carne.

    Potrete anche realizzare una salsa di fondo col sughetto rimasto, con cui accompagnare il piatto. Servire appena sfornato. Buon appetito!

Per la variante con patate

  1. Pulire la cipolla, tagliarla a metà e farla a fettine sottili. Pulire le patate e tagliatele a cubettoni, e se nel caso userete delle patate novelle lavatele e asciugatele (tagliate a metà solo quelle troppo grandi).

    Aggiungere sia la cipolla affettata e le patate nella teglia dove avete già messo la carne. Se le patate le metterete a cubettoni conditele con un pizzico di sale a parte.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Francy

Siamo una coppia nella vita come ai fornelli, amanti della buona cucina, rispettosi delle tradizioni senza nulla togliere a ricette più innovative.