Crea sito

Una conserva freschissima e furba

Come molti ho fatto  la conserva: bolli i barattoli, asciugali, passa il pomodoro… Non ricordavo che mia madre faceva tutto in  un altro modo, e quando mi è venuto in mente  – la scorsa estate – ho provato immediatamente: grandioso! Davvero lei faceva una conserva freschissima e furba!
Nessun barattolo, nessuna cottura, e a Natale ho fatto una pummarola che aveva davvero il sapore del sole, sembravano appena raccolti.
Cosa serve? Una vaporiera, anche di quelle semplicissime da mettere sul gas, e dei contenitori che vadano in congelatore. Ah…e i pomodori, eh!
Nessuna dose, non serve nulla:
Lavare i pomodori, rossi ma sodi, e sistemarli nella vaporiera.

E’ fondamentale cuocerli a vapore, perchè manterranno il loro sapore al 100%, non perderanno le loro proprietà e quando andremo a consumarli avranno il sapore dei pomodori appena raccolti.
Tempo zero, perchè nel frattempo facciamo altre cose. Appena la pelle diventa grinzosa e comincia a spaccarsi possiamo toglierli, appoggiarli in una scolapasta e riempire nuovamente la vaporiera.
Generalmente lascio la prima metà senza nulla, mentre nella seconda aggiungo del basilico fresco, per averne due tipi a seconda delle preparazioni che vorrò fare il prossimo inverno.
Cotti tutti i pomodori, e lasciati raffreddare, spellarli e porli in vaschette che vadano in congelatore. Riempire le vaschette pressando bene. Finito.
Metterli in congelatore, quando li apriremo all’occorrenza basterà lasciarli scongelare e frullarli. Vi posso garantire che avranno decisamente il profumo dell’estate, molto ma molto di più delle conserve in barattolo… e volete mettere quanto è più rapido e furbo? 

Una risposta a “Una conserva freschissima e furba”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.