Crea sito

Spaghettoni Lilly e il vagabondo

Spaghettoni Lilly e il vagabondo
Spaghettoni Lilly e il vagabondo

Gli spaghettoni Lilly e il vagabondo ci fanno immediatamente sorridere, ricordando quella tenerissima scena di uno dei più famosi film di Walt Disney. Ma al di là della tenerezza – e magari dei ricordi di infanzia – sono un piatto unico golosissimo e divertente, facile da realizzare e sempre di successo.
Generalmente in questo modo faccio i rigatoni, perchè le polpettine più piccole entrano dentro la pasta, ma ieri sera ero in vena “nostalgico-romantica” e ho volto prepararli proprio come nello splendido film. Vi tentano? Io credo di sì…Lilli e il Vagabondo

– 300 g. di macinato misto
– un uovo
– tre cucchiai ca di parmigiano grattugiato
– uno spicchio d’aglio
– un ciuffo di prezzemolo
– un pizzico di timo
– un pizzico di noce moscata
– passata rustica di pomodoro
– mezzo bicchiere di latte
– olio evo qb
– spaghettoni qb
– una carota
– un gambo di sedano
– una cipolla

Preparare le polpettine unendo alla carne l’uovo, il parmigiano, l’aglio e il prezzemolo tritati. Generalmente metto un po’ di pane bagnato nel latte, ma in questo caso l’ho omesso. Aggiungere il timo e un po’ di noce moscata. Mescolare il tutto molto bene. Formare delle polpettine molto piccole.
Preparare il soffritto con sedano, carota e cipolla, farlo imbiondire in poco olio e aggiungere la passata rustica di pomodoro. Salare e cominciare a immergere le polpettine nel sugo.
Cuocere a pentola coperta per una ventina di minuti o anche 30, io ho usato la pentola a pressione in modo che il sapore non si disperdesse, e l’ho lasciato comunque 20 minuti.
Nel frattempo cuocere gli spaghettoni al dente.
Trasferire il sugo in una padella capiente, aggiungere il latte e mescolare, questo renderà il sugo più cremoso.
Scolare gli spaghettoni e metterli nella padella del sugo, mantecare, aggiungere un filo d’olio evo a crudo. Impiattare gli spaghettoni Lilly e il vagabondo a cupola (basterà usare un mestolo e un forchettone) e porre in cima una bella cucchiaiata di polpettine. Spolverare con il parmigiano e…a tavola! 

Il freddo non è solo un'impressione.. è proprio freddo. Sarà che amo l'estate, sarà che
Ecco la carbonara di carciofi: la cremosità della carbonara si unisce al gusto dei carciofi
Un primo succulento e semplicissimo da realizzare sono gli Spaghetti alla chitarra in vellutata di
Gli spaghetti porri e caprino hanno un sapore particolare, delicato e gustoso allo stesso tempo,
Buona la zuppa di cipolle francese… ma ora fa un po’ troppo caldo per gustarla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.