Crea sito

Pancake di Riso con Tartare di Salmone e Avocado

Eccoci, siamo a metà.. Natale passato e già in attesa di Capodanno, con relative cene veglioni e via discorrendo. Del resto siamo qui per questo, no? Per dare qualche idea carina e già sperimentata al fine di rinnovare le nostre tavole, soprattutto quelle conviviali – aggiungo io – perchè diciamolo.. avere la soddisfazione di stupire gli amici è impagabile! Questo piatto è nato giusto ieri sera, e ci è piaciuto davvero tanto: una semplice tartare di salmone affumicato e avocado, come l’ho fatta tante volte, ma adagiata su un pancake, oltretutto di riso, è diventato un antipasto davvero gustoso e particolare. Io li proverei!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Per i pancakes

  • 1uovo
  • 200 gFarina di riso
  • 1 pizzicoSale
  • q.b.Acqua

Per la tartare

  • 120 gsalmone affumicato in trancio
  • 1Avocado
  • 1limone
  • q.b.Pepe nero
  • q.b.olio evo
  • q.b.insalatina mista (per la base)

Strumenti

  • Frullatore a immersione
  • Ciotola
  • Padella per crepes

Preparazione

  1. Preparare i pancake, mescolando la farina di riso, l’uovo e un poco di acqua con un frullatore a immersione ( o almeno, io ho usato quello). Deve risultare una pastella molto densa.

  2. Ungere appena con un pennello una padella per crepes o comunque antiaderente, quindi versare il composto a cucchiaiate per formare i pancake. Cuocerli pochi minuti, girarli con una spatola di silicone e completarne la cottura, quindi tenere in caldo.

  3. Tagliare a cubetti piccoli il salmone, condirlo con un pochino id succo di limone e un filo d’olio.

  4. Pulire l’avocado, schiacciarlo con una forchetta per ridurlo quasi in poltiglia, condire anch’esso con succo di limone e un filo ‘olio.

  5. Disporre l’insalatina sul vassoio da portata, disporvi i pancake, porre su ognuno un poco di polpa di avocado e un po’ di salmone a cubetti. Finire con un altro filo d’olio e una spolverata di pepe nero.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.