Crea sito

Occhi di bue al ribes, una dolce tentazione

Era molto tempo che volevo provare a realizzare gli occhi di bue, i famosi dolcetti farciti con la confettura. Belli, buoni e fragranti… ma non mi decidevo, finchè il mio compagno non li ha visti su uno scaffale facendo la spesa e mi ha chiesto: ma come, ancora non hai provato a fare questi? Mi piacerebbero tanto per colazione! Eh, io lo vizio fin dal primo momento e non ho nessuna intenzione di smettere, quindi nel pomeriggio ero già in rete a cercare una ricetta che mi ispirasse, non la classica frolla ma un composto più delicato, che esaltasse il sapore della confettura e non le facesse sembrare semplici “crostatine”. Bhè, ho avuto molta fortuna, perchè questa ricetta è una bomba, e i miei occhi di bue erano davvero strepitosi.

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 25 pezzi
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

Ingredienti

  • Farina 300 g
  • burro 150 g
  • Zucchero a velo 90 g
  • Uovo 1
  • sale 1 pizzico
  • fialetta aroma vaniglia 1
  • confettura di ribes qb

Attrezzatura

  • stampino tondo (o un bicchiere) 1
  • stampino a stella (o più piccolo) 1

Preparazione

  1. Mescolare tutti gli ingredienti ( ovviamente meno la confettura) e lavorarli velocemente a mano o con la planetaria. Riporre il composto in frigorifero per circa 30 minuti dopo averlo avvolto in pellicola per alimenti perchè non si secchi.

  2. Stendere due terzi del composto considerando uno spessore di circa 1/2 cm., quindi ritagliare con uno stampo o un bicchiere tanti dischetti. Ripetere l’operazione con il resto dell’impasto e fare un foro con un bicchiere più piccolo o uno stampo di diversa forma, io ho utilizzato quello a stella e sono risultati davvero simpatici.

  3. Disporre i dischetti sulla placca da forno foderata di carta forno e cuocerli a 180° in forno statico per 15 minuti. Saranno piuttosto chiari ma vanno bene così.

  4. Far intiepidire i biscotti, quindi spalmare i dischetti interi  con la confettura e sovrapporre quelli  con il “buco”. Spolverare di zucchero a velo … ed ecco tutto, più facile a farsi che a dirsi… e che successo!

Note

Bhè, con questi occhi di bue mi sono fregata con le mie mani: ora il mio compagno è convinto che qualunque cosa provo a fare mi riesca bene fin dalla prima prova, come faccio a spiegargli che non è sempre così?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.