Finte Olive Ascolane

Ho un brutto carattere, lo so. Poca pazienza e totale idiosincrasia per i lavori certosini, quelli che mi obbligano a passare un sacco di tempo facendo la “miniaturista” per creare un singolo piatto. Sicuramente sarà una soddisfazione immensa vederne il risultato finale, o non si spiegherebbe il cake design, ma non è proprio nelle mie corde. Amo le preparazioni lineari e più creative, e se il lavoro è lungo mi può stare anche bene ma allora deve essere un piatto speciale per il quale non posso fare altrimenti. Detto ciò, accade che ogni tanto in casa mi venga fatta qualche richiesta specifica che generalmente accontento volentieri, e con tutti questi programmi di cucina in tv la cosa succede sempre più frequentemente. Così, quanto la richiesta sono state le olive all’ascolana – piatto sicuramente goloso oltre che di antica tradizione – ho cercato non tanto il modo di “svicolare” bensì mi sono armata di pazienza e mi sono messa a cercare in rete il metodo per realizzarle. No. Tutto quel lavorio per un antipastino per due proprio non mi rientrava nella logica. “Ora lo imbroglio – ho pensato – tanto il sapore è quello, le olive che ho in casa non sono molto grandi, vorrà dire che lo accontenterò a metà” Beh, più che a metà … le ho preparate “c al contrario”… e non me ne vogliano gli ascolani, ho ancora più rispetto del loro lavoro e della loro fantastica manualità, ma… noi ci siamo goduti il nostro antipastino che era davvero squisito, e io non sono ammattita troppo. Compromesso raggiunto. Buonissime” ;). E perfette per un aperitivo!

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gmacinato misto
  • 1uovo
  • q.b.noce moscata
  • 1/2cipolla
  • 30 gpane
  • 2 cucchiaivino bianco
  • 1 cucchiaioparmigiano
  • q.b.scorza di limone
  • q.b.olive verdi in salamoia
  • q.b.pangrattato
  • q.b.olio di semi di girasole (per friggere)

Strumenti

  • Padella per friggere
  • Ciotola

Preparazione

  1. Bagnare il pane nel vino, strizzarlo e metterlo in una ciotola. Aggiungere la carne macinata, l’uovo, il parmigiano, la noce moscata, la scorza di limone grattugiata e la cipolla tritata molto finemente. Mescolare bene e lavorare prima con una forchetta e poi con le mani per creare un impasto ben amalgamato.

  2. Denocciolare le olive, o ancora meglio comprarle già denocciolate, io le ho fatte con quelle che avevo in casa ma se sono più grandi è molto meglio.

  3. Preparare il pangrattato in una ciotola. Prendere quindi un poco di impasto-circa le dimensioni di una noce – tenerlo nel palmo delle mano e inserire all’interno un oliva, in modo che l’impasto entri in parte dentro l’oliva (se è abbastanza grande) e il resto l’avvolga tutta intorno. Appoggiare le polpettine così ottenute su un piano.

  4. Impanare le polpettine una alla volta schiacciandole un poco per dare una forma un poco ovale, quindi friggerle in abbondante olio e servire calde.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.