Filetto di Orata con carciofi croccanti e vellutata di patate alle erbe

Un titolo lunghissimo per questo filetto di orata, ma del resto come facevo a spiegare senza dilungarmi? In realtà sono ancora sorridente da ieri sera, quando a tavola ho stupito il mio compagno con un piatto che ha definito “stellato”. E’ esagerato, lo so, ma confesso che pure il piatto è buono esagerato, assolutamente da proporre sia in una cena tra amici che a lume di candela, sia per un’occasione importante che per una coccola raffinata e squisita. Difficile? Assolutamente no. Buono? Tantissimo!

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura12 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1orata fresca
  • 1patata (medio-grande)
  • Mezzo bicchierevino bianco secco
  • 1carciofo moretto grande (o due piccoli)
  • q.b.olio evo
  • Mezzolimone
  • q.b.farina
  • q.b.timo
  • q.b.maggiorana

Strumenti

  • Pentola a pressione
  • Padella – antiaderente
  • Teglia o piastra
  • Frullatore a immersione

Preparazione

  1. Sfilettare l’orata, o farla sfilettare tenendo però testa e lische che serviranno a preparare la vellutata.

  2. Cuocere la lisca e la testa del pesce in acqua salata e vino bianco, far bollire una mezz’ora almeno o meglio farlo in pentola a pressione. A metà cottura aggiungere una patata sbucciata e tagliata a metà.

  3. Pulire il carciofo e tagliarlo a spicchi sottili, quindi tuffare gli spicchi in acqua con qualche goccia di limone e, ancora bagnati, infarinarli.

  4. Ungere una teglia e disporvi gli spicchi di carciofo, aggiungere un filo d’olio e passarli in forno caldo a 200° per circa 10 minuti. Io ho usato il fornetto, ma se non volete accendere il forno della cucina per un carciofo – e lo capisco – potete tranquillamente usare una piastra di ghisa, riducendo il tempo di cottura.

  5. Preparare la vellutata, mettendo nel boccale del minipimer la patata e un poco di brodo, un cucchiaio abbondante di olio, il timo e la maggiorana. Azionare al massimo e brevemente, in modo che la patata rilasci solo la giusta quantità di amido e non diventi collosa.

  6. Versare un filo d’olio evo in una padella antiaderente, e quando è caldo porvi i filetti di orata dalla parte della pelle. Far cuocere circa 10 minuti, finchè la pelle non diventerà croccante, quindi girare e cuocere un minuto o massimo due ( dipende da quanto è grande la vostra orata)

  7. Nel frattempo spremere il limone restante e mescolarlo con due cucchiai di olio e un pizzico di sale, risulterà una salsetta con cui irrorare il tutto.

  8. E’ il momento di impiattare: porre due o tre cucciai di vellutata nel piatto, disporvi il filetto di orata e i carciofi, quindi irrorare i filetti con la salsetta di olio e limone e servire subito. Che squisitezza!!!

  9. Ah.. un consiglio? Tenete in caldo i piatti mentre impiattate, io ho scoperto questo gioiellino e non ne faccio più a meno!

Un piatto perfetto? Tenete i piatti in caldo per un poco prima di impiattare!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.