Crea sito

Fagottini di Lattuga della nonna

Moltissimi anni fa ho vissuto un po’ di tempo con lei, e il profumo dei suoi fagottini di Lattuga era subito riconoscibile, anche prima di entrare in cucina. Dolcissima mia nonna, il “non si butta via nulla” me lo porto ancora dietro ed è stato un insegnamento importante. Non era tanto un problema economico, ma proprio un fatto di rispetto per il cibo, un ringraziamento per la vita che ci permetteva di averne a sufficienza, e sprecarlo era “peccato”. Da questi principi, che come detto sono entrati a far parte di me e non mi hanno mai lasciato, nascevano tra l’altro piatti squisiti, realizzati con la cura che questo rispetto comportava, e che sapevano di buono, in tutti i sensi. Questo piatto ha come protagonista la Lattuga, le foglie esterne che generalmente vengono scartate, e danno invece un sapore squisito a questi semplici fagottini, riempiti con pane, uovo e parmigiano. Qualche volta aggiungeva un po’ di salume da smaltire, ma io ho voluto prepararli in “versione base” ed erano buonissimi.Sapori autentici e gustosi che ti consiglio davvero di provare.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2 o 4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 8foglie di lattuga
  • 1uovo
  • 2 fettepane (grandi)
  • Mezzo bicchierelatte
  • 3 cucchiaiparmigiano (o pecorino grattugiato)
  • 1 bicchierepassata rustica di pomodoro
  • 1cipollino fresco

Strumenti

  • Tegame di coccio
  • Tagliere

Preparazione

  1. Sbollentare le foglie di lattuga o metterle 1 minuto nel microonde per farle diventare morbide abbastanza da poterle piegare.

  2. Spugnare il pane nel latte, strizzarlo e aggiungere l’uovo e il formaggio. Mescolare bene, il composto deve risultare solido ma molto morbido.

  3. Stendere le foglie di lattuga su un tagliere. mettere al centro id ognuna un cucchiaio di ripieno e chiudere a pacchetto, sollevando prima i lati laterali della foglia e poi arrotolando.

  4. Man mano che i fagottini sono pronti disporli nel tegame dove avremo prima messo un filo d’olio evo. In realtà mia nonna li legava con il filo uno a uno e li cuoceva in padella, io per praticità li ho cotti in forno così non hanno avuto bisogno di essere legati.

  5. Una volta sistemati tutti i fagottini coprirli con la passata di pomodoro, aggiungere sulla sommità i cipollino tagliato finemente un un poco di olio evo.

  6. Cuocere in forno preriscaldato a 200°, possibilmente ventilato, per circa 20/25 minuti. Sono ottimi sia caldi che freddi…enjoy!

Un antipasto rustico o un secondo gustoso… sempre buonissimo!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.