Crostata di erbette con brisè leggera all’olio

Tipicamente toscana questa crostata di erbette… anzi, per dirla come qui sarebbe “di erbi”, qui chi è capace li raccoglie proprio in questa stagione, e vedere l’amore con il quale li scelgono li puliscono e li lavano farebbe innamorare chiunque della cucina toscana me delle sue tradizioni. Persone genuine, ho avuto la fortuna di conoscerle ed è stato come respirare una boccata di aria fresca.Ricordo il sorriso e il fascio di “erbi” portato in una sorta di tovaglia e rovesciato sul tavolo. No… non ho quella pazienza, e questa non è la versione originale, bensì una versione semplificata e anche più leggera grazie al guscio di brisè all’olio, ma ogni volta che la preparo non posso non pensare a queste immagini. Certo il sapore sarebbe davvero speciale, ma ahimè in commercio non si trovano se non una pallida imitazione, un misto di spinaci bietole e cicoria.. accontentiamoci, e prepariamo una crostata leggera , comunque saporita e molto più semplice da realizzare.

  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 25 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 8
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

Per il ripieno

  • 500 g erbette miste
  • 1 spicchio aglio
  • qb Noce moscata
  • 3 Uova
  • 250 g ricotta
  • 3 cucchiai parmigiano
  • qb Maggiorana
  • 1 cucchiaio Olio di oliva

Per la brisè all'olio

  • 220 g Farina
  • 70 ml Olio di semi di girasole
  • 70 ml acqua
  • qb Sale

Preparazione

  1. Preparare la brisè impastando tutti gli ingredienti e lasciarla riposare un poco sulla spianatoia infarinata.

  2. Cuocere le erbette in acqua salata, scolarle e passarle in padella con uno spicchio d’aglio e un poco di olio, quindi aggiungere la ricotta,  le uova, un pizzico di sale, il parmigiano la noce moscata e la maggiorana.

  3. Stendere 3/4 della pasta e foderare una teglia di 24/26 cm coperta di carta forno, riempire con il composto di verdure e livellare. Con l’impasto restante formare delle strisce e formare la classica crostata.

  4. Cuocere in forno preriscaldato – possibilmente ventilato – a 180° per circa 25 minuti.

Note

Semplicissima no? Eppure è talmente buona!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.