Cotolette di Cardi

Di colpo fa freddino, e i gusti cambiano subito. Via i pomodori, via il melone, e largo a piatti confort, morbidi e avvolgenti. Soprattutto largo alle verdure invernali, che sono l’unica cosa che davvero mi manca nella stagione estiva. Eh si, perchè mentre gli ortaggi estivi si trovano ormai tutto l’anno, quelli tipicamente invernali come i carciofi, il cavolo nero e i cardi cominciano a fare capolino solo ora. I cardi.. quanto li adoro, a te piacciono? Sicuramente si, e oltre che prepararli alla parmigiana e in forno con la besciamella.. beh, scopri le cotolette se vuoi un piatto veramente goloso!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gcardi
  • 1uovo
  • q.b.farina
  • q.b.pangrattato
  • q.b.olio di semi di girasole (per friggere)

Strumenti

  • Padella per friggere
  • Pentola a pressione (utile ma non indispensabile)
  • Carta paglia o assorbente

Preparazione

  1. Pulire i cardi, togliendo estremità e filamenti, quindi tagliarli a pezzi il più possibile uguali, di circa 8/10 cm

  2. Lessare i cardi in acqua salata, io ho utilizzato la pentola a pressione così ho fatto prima e sono rimasti più saporiti, non disperdendo l’aroma.

  3. Se ne avete a sufficienza, scegliere i pezzi di cardo più larghi e tenere da parte gli altri per altre preparazioni.. ma puoi anche friggerli tutti, eh… è solo una questione estetica.

  4. Preparare tre piattini: uno con l’uovo sbattuto, uno con la farina e uno con il pangrattato.

  5. Passare ogni pezzo di cardo prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e quindi nel pangrattato, facendo aderire bene.

  6. Portare l’olio a temperatura e friggere i cardi – pochi alla volta – nell’olio, la cottura sarà molto breve, girarli una volta e disporli sul piatto id portata coperto di carta paglia per eliminare l’unto in eccesso. Servire caldi!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.