Crea sito

Costicine glassate al miele e Senape di Digione

Le costicine glassate non possono mancare in una grigliata: morbide, saporite, un sapore speciale che va assolutamente provato. In Toscana la chiamano rosticciana, ma per fare questo piatto occorre prendere la parte finale, quella di dimensioni più piccole e più carnose. In alcuni posti le vendono a parte, talvolta già tagliate, ma vanno bene anche intere e le andremo a tagliare in pezzi di due/tre costicine alla volta, potremo poi tagliarle dopo la cottura… o anche no.
Una preparazione semplice e particolare da fare sul barbecue o sulla griglia.. ma anche su una semplice piastra o bistecchiera.. insomma un piatto ideale per stupire gli amici o deliziare il marito ( o la moglie o chi volete). E nella stagione estiva è davvero da provare, le rifarete molte volte!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaBrace
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 800 gcosticine
  • 1limone
  • 1 ramettorosmarino
  • q.b.salvia
  • q.b.timo
  • 1 cucchiaiomiele
  • 1 cucchiaiosenape di Digione
  • 3 cucchiaivino bianco secco
  • q.b.pepe nero

Strumenti

  • Griglia
  • Pennello ( in silicone)
  • Ciotola

Preparazione

  1. Tagliare le costicine in pezzi, quindi metterle in una ciotola e aggiungere il rosmarino, la salvia, il timo, il pepe e il succo di limone. Non aggiungere sale che verrà messo solo a fine cottura per non indurire la carne.Mescolare e lasciar marinare per un’oretta.

  2. Nel frattempo preparare la glassatura mescolando in una ciotolina il miele , il vino e la senape di Digione…quella con i granellini, per intenderci. Non che l’altra non vada bene, ci mancherebbe, ma questa conferirà un sapore più rustico al piatto.

  3. Scaldare la piastra ( o la grigia o il barbecue…ecc.) e quando è ben calda sgocciolare i pezzi di carne e farli rosolare un poco.

  4. Proseguire la cottura spennellando con il composto di vino miele e sane, girare, rispennellare e così via. Il tempo di cottura varia secondo la grandezza, ma considerate che non vanno cotte molto, dovrebbero essere pronte in una decina di minuti. Servire calde!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.