Crea sito

Cantucci alla mandorla

Cantucci alla mandorlaCantucci alla mandorla

Meglio conosciuti come cantucci toscani, i cantucci alla mandorla sono dei favolosi biscotti originari credo di Prato ( se sbaglio correggetemi) ma che si trovano tuttavia in tutta la regione, anche con diverse varianti. Per tradizione si mangiano tuffati nel vinsanto, un buonissimo vino liquoroso anch’esso tipico di questa terra. Sono semplicissimi da realizzare a casa, e anche molto veloci da preparare. Ancora più velocemente spariscono, ma pazienza… io li ho fatti ieri sera e ne sono rimasti davvero pochissimi, non credo che arriveranno a sera.
Qui ne propongo una versione leggermente personalizzata ma quasi identica all’originale.
Certo si trovano quasi ovunque confezionati, ma vi posso garantire che i cantucci alla mandorla fatti in casa hanno un sapore completamente diverso, e per la pochissima fatica che richiedono ne vale assolutamente la pena.

– 200 g. di farina
– 50 g. di farina di mandorle
– 2 uova
– un pizzico di sale
– 140 g. di zucchero
– 50 g. di burro
– mezza bustina di lievito per dolci
– una fialetta di aroma di mandorla
– la buccia di un’arancia grattugiata
– una bustina di mandorle sgusciate ma NON pelate

Far sciogliere il burro, quindi mescolare tutti gli ingredienti nella planetaria tenendo da parte solo le mandorle, o usare una frusta per dolci.Lavorarla bene, quindi aggiungere le mandorle e mescolare ancora perchè si distribuiscano bene.
Porre l’impasto in frigo per circa 30 minuti.
Rivestire una placca con la carta forno, infarinarla appena (l’impasto risulta un po’ appiccicoso e un po’ di farina vi aiuterà a dargli forma), dividere l’impasto in due e formare due panetti allungati, piuttosto sottili, spaziandoli perchè gonfieranno in cottura.
cantucci-p
Cuocere in forno statico preriscaldato a 175° per circa 15 minuti. Vi sembreranno ancora molto morbidi, ma va bene così.
Far raffreddare un poco quindi tagliare ogni “panetto” a fettine “trasversali”, in modo da dare la classica forma. Infornare nuovamente per 10 minuti – alla stessa temperatura – per farli “biscottare”.
I vostri cantucci alla mandorla sono pronti, non sono davvero semplicissimi? Un figurone con i vostri ospiti, poca fatica e poco tempo… meglio di così! 

Voglia di cecina e non avete tempo? provatela così e vi leccherete i baffi!
lo spezzatino toscano è un piatto di antica tradizione, un sapore unico e gusto all'ennesima
Un'antica tradizione toscana, una via di mezzo tra i ravioli e gli gnocchi: sono gli
Deliziosi questi dolcetti pinacolada, versione “pasticcera” del famosissimo long drink. Con una tazza di tè..o
Quest’anno ho voluto “inaugurare” la gelatiera con qualcosa di insolito, e approfittando di una cena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.