Crea sito

Bietoline in Tempura

Premetto che cucinare mi diverte, o sicuramente non sarei qui. Capita però che alcune volte mi diverta in modo davvero particolare, e non veda l’ora di trasmettere questo mio “sollazzo” prima che sfumi . Questa infatti la racconto ” a caldo”, fresca di ieri sera, perchè è stato un gioco – anche un po’ azzardato – che mi ha fatto scoprire una bontà inaspettata. Avevo delle bietoline, non le coste che non sono quasi più di stagione, proprio quelle belle fresche e tenere che si trovano ora, ma non sapevo esattamente cosa farci, perchè utilizzandole poco tendo a farne sempre un primo o un contorno con le lenticchie che ci si sposano alla perfezione. Avevo anche il petto di pollo e quindi via, petto di pollo alla griglia e poi bietole e lenticchie. Pensandoci però.. che tristezza, non è vero? Sarà che ero di buonumore, sarà che faceva caldo, avevo decisamente voglia di qualcosa di più…”croccante”. Com’è finita? Il pollo l’ho fatto speziato su un avellutata di lentichie( e ve lo racconterò l aprossima volta) e le bietoline… le ho fatte in tempura. Si lo so che non esistono, ma da ieri si. E sono FE-NO-ME-NA-LI. Ho ancora l’acquolina in bocca e non vedo l’ora di rifarle. Un piatto mitico nel suo insieme per i contrasti di consistenze e sapori, ma sicuramente anche da sole, come contorno o come sfizioso antipasto. In un aperitivo poi sarebbero fantastiche. Falle perchè vale assolutamente la pena di provarle. Parola di una golosa!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gbietoline
  • 1cipolla
  • 1 bicchierefarina di riso
  • 1 bicchiereacqua minerale gasata
  • q.b.olio di semi di girasole
  • 1 cucchiainolievito istantaneo per preparazioni salate

Strumenti

  • Padella per friggere
  • Ciotola

Preparazione

  1. Scottare le bietoline in una padella antiaderente, senza nè acqua nè sale, facendole semplicemente cuocere nella loro acqua ma scottandole appena, un paio di minuti basteranno.

  2. Scolarle e metterle in uno scolapasta,pressando con un piatto o una ciotola per strizzarle bene.

  3. Nel frattempo preparare la pastella, unendo la farina di riso e l’acqua gasata ( io ho aggiunto anche un pizzico di lievito ma non è indispensabile), mescolare bene e riporre in frigorifero.

  4. Appena le bietoline saranno ben asciutte e soprattutto raffreddate, unirle alla pastella, aggiungere la cipolla tritata finemente, mescolare il tutto e riporre di nuovo subito in frigorifero.

  5. Far riposare un poco, in modo che il tutto sia ben freddo, quindi scaldare abbondante olio nella padella per frittura, e solo quando sarà a temperatura tirare fuori dal frigo il composto e friggere a cucchiaiate ( io ho usato un mestolo ovale, in modo che venissero il più allungate possibile come forma, che sono più croccanti). Friggerle poche alla volta, e mantenere possibilmente in frigo il resto, perchè in questo modo il contrasto caldo-freddo le renderà croccantissime e non assorbiranno quasi olio.

  6. Servire le bietoline in tempura belle calde, sono davvero fantastiche, ti stupiranno!

4,9 / 5
Grazie per aver votato!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.